Visit Page
Salta al contenuto

Valencia, informazioni e consigli di viaggio: dove dormire, come muoversi e come risparmiare

Valencia è meravigliosa, mi ha davvero incantata. È bellissimo perdersi e ritrovarsi tra le vie del suo splendido centro storico, la Ciutat Vella, costituito da eleganti palazzi illuminati dai raggi del sole che li scalda.

Visitare Valencia cosa vedere

Visitare Valencia cosa vedere

Visitare Valencia cosa vedere

È una città piena di verde, dove pedalare fino al mare per godere della sua immensa spiaggia e per gustare i suoi prelibati piatti a base di pesce.

Visitare Valencia cosa vedere

 È una città piena di verde, dove pedalare fino al mare per godere della sua immensa spiaggia e gustare i suoi prelibati piatti a base di pesce.

Visitare Valencia cosa vedere

Visitare Valencia cosa vedere

È una città che guarda al futuro, basta ammirare le moderne architetture della Ciutat de les Arts i les Ciències per averne conferma.

Visitare Valencia cosa vedere

A Valencia si fondono perfettamente antico e moderno, la cucina di carne e quella di pesce, è una città a misura d’uomo ma allo stesso tempo ha le tutte le comodità di una metropoli.

Visitare Valencia cosa vedere

A Valencia si sta davvero bene: il cielo è quasi sempre azzurro, il tempo sembra scorrere più lento, le giornate sembrano più lunghe perché si cena tardi.

Visitare Valencia cosa vedere

Mi è veramente dispiaciuto tornare a casa, in questa città ci ho lasciato un pezzetto del mio cuore.

In questo post ti propongo una piccola guida per organizzare un weekend lungo a Valencia, indicandoti tutti i costi sostenuti durante il mio soggiorno in Spagna, in modo che tu possa farti un’idea della spesa necessaria per questo tipo di viaggio e raccontandoti tutte le informazioni utili che avrei voluto sapere io prima di partire.

Nello specifico, parlerò di:

  • Come arrivare a Valencia dall’Italia
  • Come raggiungere il centro di Valencia dall’aeroporto
  • Come muoversi a Valencia: metro, autobus e bicicletta
  • Una carta turistica per risparmiare sulle attrazioni e sui trasporti: Valencia Tourist Card
  • Dove dormire a Valencia
  • Qualche altra informazione pratica

 

COME ARRIVARE A VALENCIA DALL’ITALIA

Il mezzo di trasporto più comodo per raggiungere Valencia dall’Italia è l’aereo: la città è dotata di un solo aeroporto, Manises, distante circa 9 chilometri dal centro. La compagnia aerea più competitiva per questa destinazione è Ryanair, che vola da Bologna, Roma, Milano, Torino, Bergamo, Trieste, Treviso, Pisa, Bari, Cagliari, Palermo e Catania. Da Roma, Milano e Catania è possibile volare anche con Vueling, la principale compagnia low cost spagnola.

Come arrivare a Valencia Ryanair

Io ho dovuto scegliere Ryanair: i nostri voli sono stati puntualissimi ma i servizi peggiorano di volta in volta. Dal 1° novembre 2018 acquistando il volo standard è possibile portare a bordo un solo bagaglio a mano piccolo (40 x 25 x 20 cm), ovvero quello che puoi collocare sotto il sedile davanti a te. Per portare a bordo il classico bagaglio a mano (55 x 40 x 20 cm), cioè quello da sistemare nella cappelliera, occorre acquistare il servizio priority che costa 6 euro a tratta (in pratica devi sempre aggiungere 12 euro al prezzo del volo tra andata e ritorno). Inoltre non ti assegnano mai il posto accanto al tuo compagno di viaggio, se volete essere vicini dovete pagare.

Come arrivare a Valencia Ryanair

Ti consiglio di monitorare i voli utilizzando Skyscanner, in modo da cercare di risparmiare il più possibile, e poi di prenotare tramite il sito ufficiale della compagnia aerea che hai scelto.

Io ho prenotato circa due mesi prima di partire con Ryanair da Bologna e ho speso 33,98 euro a persona andata e ritorno di volo più 12 euro a/r per acquistare il priority e portare un bagaglio a mano grande a bordo con me.

 

COME RAGGIUNGERE IL CENTRO DI VALENCIA DALL’AEROPORTO

L’aeroporto è situato 9 chilometri ad ovest di Valencia. Le modalità per arrivare dall’aeroporto al centro di Valencia sono:

  • Metropolitana linea 3 (direzione Rafelbunyol) o linea 5 (direzione Marítim Serrería): ci impiega circa 25 minuti, è frequente ed è veramente comodissima. La fermata più centrale è Xàtiva. Il costo per la tratta aeroporto-centro è di 3,90 euro a persona (a cui bisogna aggiungere 1 euro per la tessera una tantum) ed è gratuito con la Valencia Tourist Card; i biglietti si possono acquistare presso la biglietteria (in contanti) o nelle emettitrici automatiche. La prima corsa parte alle 05.29, l’ultima alle 23.59.
  • Autobus linea 150: ci impiega circa 40 minuti, passa ogni 20 minuti dalle 05.25 alle 22.00 e costa 1,45 euro (ridotto a 1 euro per gli over65); il biglietto è acquistabile a bordo. Per maggiori informazioni su fermate e orari clicca qui.
  • Taxi: la tratta aeroporto-centro costa circa 20 euro e ci si impiega più o meno 15 minuti.

 

COME MUOVERSI A VALENCIA: METRO, AUTOBUS E BICICLETTA

Valencia è una città da esplorare a piedi o in bicicletta. Sebbene siano molto efficienti, ti consiglio di utilizzare i mezzi pubblici solo per raggiungere le attrazioni più lontane, come il Bioparc e la Ciutat de les Arts i les Ciències, e per recarti al Parco Naturale de La Albufera.

Metropolitana

La metropolitana di Valencia è composta da 9 linee (6 linee di metropolitana e 3 linee tranviarie): le corse sono molto frequenti. Noi l’abbiamo utilizzata solo da/per l’aeroporto.

Come muoversi a Valencia

La corsa singola costa 1,50 euro, la corsa da/per l’aeroporto costa 3,90 euro solo andata. In entrambi i casi c’è da aggiungere 1 euro per l’acquisto della tessera ricaricabile Móbilis una tantum (basta una per più persone). Se hai la Valencia Tourist Card puoi viaggiare gratuitamente sulla metropolitana. I bambini da 0 a 9 anni viaggiano gratis. Per maggiori informazioni sulle tariffe clicca qui.

Per avere una mappa della metropolitana clicca qui.

Ricorda di tenere a portata di mano il tuo biglietto in quanto ti serve sia per entrare che per uscire dalla metro.

Autobus

L’autobus è un mezzo comodo ed efficiente per muoversi a Valencia. Noi abbiamo utilizzato solo le seguenti linee:

  • linea 95 per andare alla Ciutat de les Arts i les Ciències
  • linea 25 per andare al Parco Naturale de La Albufera
  • linea 67 per andare al Bioparc

Come muoversi a Valencia

Il biglietto costa 1,50 euro ed è gratuito con la Valencia Tourist Card. I bambini da 0 a 5 anni viaggiano gratis sugli autobus. Puoi scaricare qui una mappa della città dove sono indicati anche gli autobus.

Bicicletta

La bicicletta è sicuramente uno dei mezzi migliori per scoprire Valencia: la città pullula di piste ciclabili pianeggianti ed è un vero paradiso per gli amanti delle due ruote.

Come muoversi a Valencia bicicletta

Noi siamo andati dalle Torres de Serrans fino al mare percorrendo i Giardini del Turia ed è stata un’esperienza bellissima.

Come muoversi a Valencia bicicletta

Su consiglio di Leticia di Turismo Valencia abbiamo noleggiato le biciclette da PassionBike (Carrer dels Serrans, 16) e abbiamo pagato 8 euro a persona per 4 ore (costa 9 euro per 24h ma noi avevamo poco tempo) più 2 euro di assicurazione (facoltativa). Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

Per scaricare una mappa delle piste ciclabili di Valencia clicca qui.

 

UNA CARTA TURISTICA PER RISPARMIARE A VALENCIA: VALENCIA TOURIST CARD

La Valencia Tourist Card è una tessera turistica della durata di 24, 48, 72 ore (con trasporto) o 7 giorni (senza trasporto).

Questa carta permette di viaggiare gratuitamente sui mezzi pubblici della città di Valencia (zona ABCD): è valida anche per la tratta aeroporto-centro-aeroporto e per l’autobus 25 che porta al Parco Naturale de La Albufera.

Come risparmiare Valencia Tourist Card conviene

Quanto costa la Valencia Tourist Card

I prezzi della Valencia Tourist Card sono (dicembre 2018):

  • Valencia Tourist Card 24 ore: 15,00 euro
  • Valencia Tourist Card 48 ore: 20,00 euro
  • Valencia Tourist Card 72 ore: 25,00 euro
  • Valencia Tourist Card 7 giorni (senza trasporti): 12,00 euro

È conveniente acquistare la Valencia Tourist Card?

Ecco le attrazioni che ho visitato in cui è possibile usufruire dell‘ingresso gratuito o dello sconto:

  • Abbonamento trasporti pubblici zona A per 3 giorni: 9,60 euro intero, gratuito con VTC
  • Biglietto metro da/per l’aeroporto: 8,40 euro (7,40 euro + 1,00 euro per la tessera) intero, gratuito con VTC
  • Lonja de la Seda: 2,00 euro intero, gratuito con VTC
  • Audioguida Lonja de la Seda: 3,00 euro intero, 2,00 con VTC
  • Torres de Serranos: 2,00 euro intero, gratuito con VTC
  • Torres de Quart: 2,00 euro intero, gratuito con VTC
  • Museo Archeologico dell’Almoina: 2,00 euro intero, gratuito con VTC
  • Museo Fallero: 2,00 euro intero, gratuito con VTC
  • Almudín: 2,00 euro intero, gratuito con VTC
  • Iglesia de San Nicolás: 6,00 euro intero, 5,00 euro con VTC (tariffa ridotta)
  • Museo Nazionale della Ceramica: 3,00 euro intero, 1,50 euro con VTC (sconto 50%)
  • Bioparc: 23,80 euro intero, 20,23 euro con VTC (sconto 15%)
  • Ciutat de les Arts i les Ciències: 37,30 euro intero, 31,70 euro con VTC (sconto 15%)
  • Giardino Botanico: 2,50 euro intero, 2,25 euro con VTC (sconto 10%)
  • Catedral e Museo Catedral: 8,00 euro intero, 7,20 euro con VTC (sconto 10%)
  • Mestalla Forever Tour: 10,90 euro intero, 9,90 con VTC (sconto 10%)

Visitando le attrazioni che ho elencato lo sconto ammonta a 44,72 euro, quindi acquistando la Valencia Tourist Card da 72 ore (che costa 25,00 euro) si risparmiano 20 euro, senza contare i negozi (noi abbiamo acquistato nel MegaStore VLC e all’Hard Rock Cafè) e i ristoranti dove si può risparmiare ulteriormente.

Per consultare la guida con tutti gli omaggi e gli sconti clicca qui.

Dove acquistare la Valencia Tourist Card

Puoi acquistare la Valencia Tourist Card online (con lo sconto del 10%), negli uffici turistici o nei distributori automatici all’aeroporto. Per maggiori informazioni clicca qui.

Come convalidare la Valencia Tourist Card

La Valencia Tourist Card si convalida con il primo utilizzo dei mezzi pubblici (metropolitana o autobus).

 

DOVE DORMIRE A VALENCIA: HOST & HOME

Per il mio soggiorno a Valencia ho scelto Host & Home, una graziosissima struttura in pieno centro storico, a pochi passi da Plaça de l’Ajuntament e dalla Cattedrale.

Dove dormire a Valencia Host & Home

Ha una posizione fantastica in quanto si trova in una piccola traversa che ti permette di riposare bene pur essendo così centrale.

Dove dormire a Valencia Host & Home

In questo posticino mi sono sentita subito a casa. Sia la porta principale che quella della camera si aprono con dei codici che ti vengono forniti via e-mail qualche giorno prima. Noi non abbiamo mai incontrato il personale in quanto abbiamo effettuato il check-in via e-mail e siamo sempre stati completamente autonomi. La reception è aperta dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 15, negli altri orari sono reperibili telefonicamente.

Dove dormire a Valencia Host & Home

La struttura è composta da 7 camere disposte su 4 piani ed è dotata di ascensore.

Dove dormire a Valencia Host & Home

La stanza che abbiamo scelto è la Camera Matrimoniale Superior (numero 302), in quanto la differenza di prezzo rispetto a quelle di categoria inferiore era veramente minima.

Dove dormire a Valencia Host & Home

Dove dormire a Valencia Host & Home

Mi sono innamorata di questa camera e del suo arredamento: due balconcini, uno specchio, un tavolino con sedie in vimini, un armadio con appendiabiti, un frigo, una scrivania con bollitore, una televisione, un grande letto e un bagno con una doccia molto spaziosa e dotato di asciugacapelli. Era anche molto pulito, caratteristica per me di fondamentale importanza.

Dove dormire a Valencia Host & Home

Dove dormire a Valencia Host & Home

Il Wi-Fi funzionava benissimo. Inoltre ci sono moltissimi bar e panetterie nei dintorni dove poter fare colazione.

Noi abbiamo speso 264,96 euro in totale per la camera matrimoniale superior per 4 notti prenotando tramite Booking.

Host & Home si trova in Carrer de Vitòria, 3. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

 

QUALCHE ALTRA INFORMAZIONI PRATICA SU VALENCIA

  • La moneta in vigore in Spagna è l’euro;
  • Per i cittadini italiani il solo documento necessario per recarsi a Valencia è la carta di identità valida per l’espatrio (non è necessario il passaporto);
  • Per l’assistenza sanitaria pubblica, essendo parte dell’UE, basta portare la propria Tessera Sanitaria;
  • Dal 15 giugno 2017 il roaming dati è diventato gratuito in tutta l’UE: si può chiamare, mandare sms e navigare come se si fosse in Italia. A me non è stato addebitato alcun costo aggiuntivo per l’utilizzo di internet, tuttavia ti consiglio di controllare le condizioni del tuo operatore, in quanto potrebbero essere previste delle soglie oltre le quali è necessario pagare;
  • Le spine elettriche utilizzate sono quelle di tipo C (europee, ad esempio quella che troviamo comunemente nel caricatore dello smartphone con due contatti) e quelle di tipo F (tedesche) quindi non c’è bisogno degli adattatori che usiamo in Italia;
  • Gli orari dei pasti sono spostati in avanti di circa due ore rispetto all’Italia: si pranza dalle 14.00 e si cena dalle 21.30/22.00; 
  • I musei sono generalmente chiusi il lunedì;
  • A Valencia non tutti parlano inglese ma non è difficile farsi capire data l’assonanza tra la loro lingua e la nostra;
  • A Valencia la lingua più parlata non è lo spagnolo (castigliano) ma il valenciano;
  • Non in tutti i luoghi vengono accettati i pagamenti con le carte, ti suggerisco di portarti i contanti;
  • La maggior parte dei turisti che visitano la città sono italiani, nei ristoranti è quasi sempre presente il menù nella nostra lingua e/o qualcuno tra il personale che la parla;
  • Sono stata a Valencia tra novembre e dicembre e il clima è stato perfetto (tra i 10 e i 20 gradi);
  • Valencia è una città molto pulita e molto sicura, non mi sono mai sentita in pericolo;
  • Come guida cartacea ho utilizzato la Valencia Pocket della Lonely Planet, al costo di 11,47 euro;
  • Per maggiori informazioni sulla città visita il sito dell’ente turistico Visit Valencia.

 

QUANTO COSTA UN VIAGGIO A VALENCIA?

In sintesi, quanto costa un viaggio culturale a Valencia? I prezzi sono per persona (viaggiando in due).

  • Volo a/r da Bologna a Valencia (con priority): 45,98 euro
  • Camera matrimoniale superior per 4 notti: 132,48 euro
  • Valencia Tourist Card 72 ore: 25,00 euro
  • Biglietto metropolitana solo andata aeroporto-centro più tessera: 4,90 euro
  • Musei e attrazioni (Iglesia de San Nicolás, Museo Nazionale della Ceramica, Ciutat de les Arts i les Ciències, Bioparc, Giardino Botanico, Museo del Patriarca, Catedral e Museo Catedral, Mestalla Forever Tour, El Micalet, audioguida Lonja de la Seda): 84,78 euro
  • Escursione in barca al Parco Nazionale de La Albufera: 10 euro
  • Noleggio bicicletta 4 ore con assicurazione: 10 euro
  • 4 colazioni (Horchateria Santa Catalina, Granier, Mercado de ColónDulce de Leche Boutique Ruzafa): 14,77 euro
  • 3 pranzi (Pepica, NavarroSaona – Alameda): 64,71 euro
  • 4 cene (Maui Russafa, Taberna Jamon Jamon, Los Gómez Taberna, Arroceria La Valenciana): 93,22 euro
  • 1 aperitivo (Cafè de Las Horas): 5 euro

La spesa totale per un viaggio a Valencia come il mio è di 490,85 euro a persona.

Ringrazio Leticia di Turismo Valencia per il sostegno e l’aiuto che mi ha dato durante l’organizzazione di questo viaggio.

Spero di esserti stata utile, se hai altre curiosità non esitare a lasciare un commento qui sotto o a contattarmi, sarò davvero felice di risponderti!

 

 

*Post in collaborazione con Turismo Valencia*

 

 

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *