Visit Page
Salta al contenuto

Delfi, cosa vedere e come arrivare da Atene in autobus

Delfi era considerata il centro del mondo dagli antichi greci, in quanto sede del più venerato ed importante oracolo del dio Apollo. Situata sulle pendici del monte Parnaso, dista circa 130 chilometri dalla capitale Atene.

Delfi

Durante l’organizzazione delle mie giornate greche ho pensato molto se inserire o meno questa tappa nel programma in quanto il viaggio in autobus non è brevissimo, ma alla fine ho seguito il cuore, che ha fatto la scelta giusta. Non posso che consigliarti di fare altrettanto, se anche tu hai lo stesso dubbio.

In questo luogo c’è un’atmosfera magica, si percepisce molto l’importanza che esso ha avuto per la civiltà ellenica. Passeggiare per il sito archeologico è un incredibile salto nel passato, che ti permette di vedere resti antichi e panorami da perdere il fiato.

Area archeologica Delfi

COME ARRIVARE A DELFI DA ATENE IN AUTOBUS

Per arrivare a Delfi da Atene occorre prendere un autobus dell’azienda Ktel Fokidas. Il terminal autobus ad Atene dal quale si parte è il Terminal B della KTEL e si trova in Liosion, 216 (ti lascio qui sotto una mappa, il simbolo dell’autobus indica l’esatta ubicazione della stazione dei bus, fai molta attenzione perché digitando l’indirizzo su Google viene localizzata in un altro punto).

Ci sono due corse giornaliere da Atene a Delfi, alle 10.30 e alle 15.00. Il lunedì sono disponibili due orari aggiuntivi, alle ore 7.30 e alle ore 17.30, e il venerdì una corsa aggiuntiva alle 17.30. Per quanto riguarda il ritorno da Delfi ad Atene, dalla domenica al venerdì sono disponibili due corse alle 11.00 e alle 16.00, il sabato alle 11.00 e alle 18.00. Il lunedì, giovedì e venerdì anche alle 5.30 mentre la domenica anche alle 18.00. Per visualizzare gli orari aggiornati visita il sito ufficiale

La durata del viaggio da Atene a Delfi è stata di 2 ore e mezza, sia all’andata che al ritorno: le due località distano tra loro circa 120 chilometri. Noi siamo partiti la mattina con l’autobus delle 7.30 e siamo rientrati con quello delle 16.00.

Il mio consiglio è quello di scegliere il lunedì come giorno di escursione in modo da poter prendere l’autobus ai miei stessi orari. In alternativa puoi scegliere il sabato o la domenica, partire alle 10.30 e rientrare alle 18.00 (in questo caso controlla bene gli orari di Museo e Sito Archeologico). Ti sconsiglio gli altri giorni perché credo sia una sfacchinata rimanere a Delfi solo 3 ore.

Come acquistare i biglietti dell’autobus per Delfi

Il costo del biglietto da Atene a Delfi è di 15,10 euro a tratta a persona. Ti suggerisco di acquistare i ticket online con un po’ di anticipo, quando ci siamo stati noi l’autobus era pieno quindi non avremmo trovato posto se non li avessimo comprati prima. Purtroppo non è possibile acquistare i biglietti a/r in una sola volta, ma occorre prendere prima l’andata e poi il ritorno. Una volta completato l’acquisto è necessario stampare i biglietti. Se per caso una determinata carta di credito non dovesse funzionare, ti consiglio di provare con un’altra: io con la mia Visa non riuscivo a completare l’acquisto, poi con la MasterCard del mio fidanzato la transazione è andata a buon fine. Per acquistare i biglietti e per avere maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

Un’escursione a Delfi fai da te è semplice da organizzare, ma occorre avere a disposizione una giornata intera perché passerai 5 ore piene in autobus tra andata e ritorno.

Noi quella mattina ci siamo svegliati molto presto: abbiamo preso una brioche da asporto presso una delle filiali di Bread Factory, che è aperto 24 ore su 24 (se vuoi saperne di più, ne ho parlato qui). Il terminal B è un po’ fuori dal centro, quindi prenditi tutto il tempo per raggiungerlo, per non rischiare di perdere l’autobus.

Dopo due ore e mezza di viaggio da Atene siamo finalmente giunti alla fermata dell’autobus di Delfi.

Fermata autobus Delfi

Per raggiungere il Museo Archeologico prendi la strada sulla sinistra, EO Livadias Amfissas, e percorrila per circa 500 metri, fino a che troverai sulla tua sinistra l’ingresso del museo. Questa passeggiata panoramica è davvero meravigliosa, con una vista mozzafiato sulla valle sottostante e sul mare.

Strada panoramica Delfi

Museo Archeologico di Delfi

COSA VEDERE A DELFI: MUSEO ARCHEOLOGICO E SITO ARCHEOLOGICO DI DELFI

Il Museo Archeologico di Delfi

Il Museo Archeologico di Delfi è nato nel 1903 per esporre tutte le opere e i reperti che vennero alla luce a seguito degli scavi nell’area archeologica.

Museo Archeologico di Delfi

A mio parere è organizzato davvero bene: le collezioni sono disposte in ordine cronologico in 14 sale, suddivise su due livelli.

Nelle prime due sale sono collocati i ritrovamenti più antichi, mentre nella terza sala troviamo le statue arcaiche di Cleobi e Bitone.

statue arcaiche di Cleobi e Bitone

Degni di nota, nella sala 5, sono i fregi del Tesoro di Sifni e la Sfinge dei Nassi.

Sfinge dei Nassi

Sfinge dei Nassi

Basamento del Tesoro dei Sifni

Museo Archeologico Delfi

È impossibile non rimanere affascinati da tutti quegli oggetti ricchi di storia, una stanza dopo l’altra: le facciate arcaiche del Tempio di Apollo, e poi alcuni oggetti del Tesoro degli Ateniesi e del Tempio di Atena Pronaia (come alcune parti del Tholos di Delfi).

Sculture Tempio di Apollo

Nell’undicesima stanza si trova l’Omphalos: esso indicava che Delfi, col suo Santuario, era il centro del mondo.

Nelle ultime sale sono collocate la statua di Antinoo, quella dell’Auriga ed infine i resti degli ultimi anni del Santuario.

Auriga di Delfi

Un viaggio meraviglioso che sono sicura ti incanterà. Terminata la visita al Museo Archeologico, che per noi è durata un’oretta, riprendi la strada che stavi percorrendo prima per altri 300 metri, sempre sulla sinistra troverai l’ingresso dell’Area Archeologica.

L’Area Archeologica di Delfi

L’Area Archeologica di Delfi fa parte della lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO dal 1987.

Il nucleo più primitivo del santuario risale al VII secolo a.C.: fin dalla sua fondazione, l’oracolo divenne di fondamentale importanza nella vita sociale e politica dei Greci.

Il primo edificio che si incontra entrando nel sito è l’Agorà Romana.

Salendo si trovano il Tesoro di Sifni e il Tesoro degli Ateniesi.

Tesoro dei Beoti

Area Archeologica Delfi

Tesoro degli Ateniesi Delfi

Tesoro degli Ateniesi Delfi

Il fulcro del santuario è senza dubbio il Tempio di Apollo, risalente al IV secolo a.C., noto per il suo oracolo, il più prestigioso della religione greca del periodo arcaico.

Tempio di Apollo Delfi

Tempio di Apollo Delfi

Tempio di Apollo Delfi

Il Teatro di Delfi, invece, è stato il luogo dove si tenevano le gare di musica e di poesia dei Giochi Pitici (precursori dei Giochi Olimpici). La sua configurazione odierna deriva da una ristrutturazione avvenuta nel IV secolo a.C. (della sua forma originale non si sa nulla), ed ha una capienza di 5000 posti.

Teatro di Delfi

Teatro di Delfi

Teatro di Delfi

Teatro Delfi

Nella parte più alta del sito si trova lo Stadio di Delfi, risalente alla metà del IV secolo a.C. Esso misurava 175 metri di lunghezza, aveva una capienza di 6500 spettatori ed è lo stadio antico meglio conservato della Grecia.

Stadio di Delfi

Stadio di Delfi

Visitare quest’area archeologica è stato davvero emozionante per me. Passeggiare tra pezzetti di storia così importanti è un’esperienza unica e speciale, che ti auguro di cuore di provare in prima persona.

Teatro di Delfi

Ti consiglio di dedicare almeno un paio d’ore a questo scrigno colmo di tesori inestimabili da scoprire.

Area archeologica Delfi

Terminata la visita, continua a percorrere la strada di prima per altri 350 metri, troverai sulla destra il Ginnasio. All’altezza della curva, a metà percorso, puoi vedere la fonte Castalia (sulla sinistra). Fai attenzione, in una parte dell’itinerario non è presente il marciapiede.

COSA VEDERE A DELFI: ANTICO GINNASIO (GYMNASIUM)

Il Ginnasio di Delfi è un complesso edilizio risalente al 330 a.C.. Esso comprendeva lo xisto (un portico coperto di circa 186 x 9 metri), la palestra (la più antica esistente nel mondo greco), gli spogliatoi e le terme.

Antico Ginnasio Delfi

Gli edifici erano disposti su due terrazze: in quella superiore sorgeva lo xisto, con il suo portico composto da 83 colonne, mentre in quella inferiore si trovavano la palestra, gli spogliatoi, un cortile e il complesso termale che funzionava grazie all’acqua della vicina fonte Castalia. Prima dell’inizio degli scavi, il Ginnasio era sepolto sotto al Monastero della Dormizione di Maria.

Antico Ginnasio Delfi

Abbiamo trovato il Ginnasio di Delfi chiuso, ma fortunatamente i resti si riescono a vedere bene anche dalla strada.

Proseguendo sempre lungo lo stesso cammino per altri 350 metri, troverai sulla destra una scalinata in discesa che ti condurrà al Tempio di Atena Pronaia.

COSA VEDERE A DELFI: SANTUARIO DI ATENA PRONAIA

Il Tempio di Atena Pronaia è uno degli edifici più antichi di Delfi ed è stato costruito tre volte.

Santuario di Atena Pronaia

Santuario di Atena Pronaia

Il primo tempio risale al VII secolo a.C.. Dopo la sua distruzione (probabilmente a causa di un terremoto), avvenuta nella prima metà del IV secolo, fu eretto proprio sopra di esso un secondo tempio, datato 51o a.C.. In seguito fu costruito il terzo tempio, nel 360 a.C. circa, in un luogo più sicuro ad ovest del terrazzo, del quale sono rimaste solo le fondamenta. I primi due furono costruiti in pietra porosa, l’ultimo in pietra calcarea.

Tempio di Atena Pronaia

Tempio di Atena Pronaia

Il Tholos di Delfi fa parte del sito inserito nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Esso è un edificio circolare, edificato tra il 380 e il 370 a.C., composto all’epoca da 20 colonne doriche. Fu distrutto da un incendio nel I secolo d.C., nel 1938 venne parzialmente restaurato.

Tholos di Delfi

Tholos di Delfi

Questo è sicuramente l’edificio più scenografico di quest’area, grazie al senso di policromia che regala la combinazione di materiali, in particolare di pietre naturali.

Tholos di Delfi

L’ingresso al Tempio di Atena Pronaia è gratuito, noi ci siamo rimasti circa 30 minuti.

Terminate le visite abbiamo deciso di tornare nel centro di Delfi per pranzare, ripercorrendo al contrario tutto il percorso fatto.

Strada panoramica Delfi

Abbiamo optato per la Taverna Dion: anche se erano già le 14.00 ci hanno accolto senza alcun problema.

DOVE MANGIARE A DELFI: TAVERNA DION

Se stai cercando un ristorantino caratteristico, dove gustare ottimo cibo tipico greco senza spendere molto e con personale gentilissimo, la Taverna Dion è il posto che fa per te; penso sia il luogo perfetto dove mangiare a Delfi. Noi ci siamo trovati benissimo e te la consiglio tanto.

Dove mangiare a Delfi Taverna Dion

Dove mangiare a Delfi Taverna Dion

Appena arrivati ci hanno offerto un ottimo antipasto di benvenuto: fette di pane tostato con olio d’oliva e due gustose salse, una a base di formaggio e l’altra di melanzane.

Noi abbiamo scelto un piatto con souvlaki (spiedini) e uno con bifteki (burger) a 8,50 euro ciascuno. Entrambi i piatti erano molto abbondanti, accompagnati da patatine fritte, pomodoro fresco, cetriolo, salsa tzatziki e pane pita.

Dove mangiare a Delfi Taverna Dion

Dove mangiare a Delfi Taverna Dion

A fine pasto, invece, ci hanno offerto un assaggio di baklava e uno di yogurt greco.

Dove mangiare a Delfi Taverna Dion

In totale, con l’acqua naturale, abbiamo speso 18 euro. A mio avviso un prezzo più che onesto, considerando quello che abbiamo mangiato.

La Taverna Dion si trova in Apollonos, 30 a Delfi. È aperto tutti i giorni dalle 12.00 alle 24.00. Noi non abbiamo prenotato e abbiamo trovato tranquillamente posto. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

Terminato il pranzo abbiamo passeggiato per le caratteristiche stradine del centro di Delfi, incontrando qua e là dei dolcissimi gattini.

Gatti a Delfi


INFORMAZIONI UTILI PER VISITARE DELFI

  • Il Museo Archeologico e il sito archeologico di Delfi sono aperti tutti i giorni dalle 8.30 alle 15.30 (ultimo ingresso 15.1o). Puoi trovare qui i giorni di chiusura.
  • La tariffa d’ingresso intera per il Museo Archeologico e il sito archeologico di Delfi (biglietto unico) è di 12 euro in estate (aprile-ottobre) e 6 euro in inverno (novembre-marzo). Per informazioni su riduzioni e gratuità clicca qui. I ticket si acquistano in loco alla biglietteria del museo.
  • La lunghezza dell’itinerario a piedi a Delfi è di circa 3,5 chilometri, tra andata e ritorno.
  • L’autobus della Ktel Fokidas da Atene per Delfi si prende al terminal B in Liosion, 216, il biglietto costa 15,10 euro a tratta a persona e si acquista online. Puoi trovare gli orari qui.
  • L’escursione è ideale per una giornata intera, partendo la mattina alle 7.30 e rientrando nel pomeriggio con l’autobus delle 16.00. Se puoi, ti consiglio di farla il lunedì in quanto gli orari degli autobus sono migliori.

La nostra escursione a Delfi termina qui, di seguito ti lascio una mappa dove ho inserito tutti i luoghi di interesse citati in questo post: per regolare lo zoom clicca + e -, per visualizzare il nome delle attrazioni clicca sul simbolo in alto a sinistra.

Poco prima delle 16.00 ci siamo diretti alla fermata ad attendere l’autobus che in due ore e mezza ci ha riportato ad Atene.

 
Fermata autobus Delfi

La sera abbiamo cenato da Ta Karamanlidika tou Fani (Sokratous, 1), una particolarissima salumeria con tavoli (se vuoi saperne di più, ne ho parlato in questo post), e poi siamo tornati nel nostro alloggio, il Raise Boutique Rooms in the Center of Athens.

 

Spero che questo post ti sia stato utile nel caso tu stia organizzando un’escursione a Delfi, non esitare a lasciare un commentino qui sotto oppure a contattarmi nel caso tu abbia bisogno di ulteriori informazioni (o anche solo per farmi sapere se l’articolo ti è stato d’aiuto) ti risponderò molto volentieri!

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:


8 Commenti

  1. Ginevra Ginevra

    Ciao! L’altro giorno (22/06) ho comprato i biglietti per l’autobus Atene-Delfi a/r. Il pagamento è andato a buon fine e ho ricevuto anche la conferma via mail, ma non mi è arrivato nessun ticket da stampare, oltretutto era specificato di stamparli a casa… Secondo te cosa può essere successo? Nel tuo caso erano passati alcuni giorni prima che ti arrivassero i biglietti? Ho contattato la compagnia KTEL ma sinceramente sono un po’ preoccupata…mi dispiacerebbe perdere 60 euro e una bella gita!

    • Ciao Ginevra,
      grazie per il commento.
      A me i biglietti sono arrivati proprio nella mail di conferma, erano un pdf in allegato. Mi sono arrivati subito dopo il pagamento, quindi non ho aspettato giorni.
      Sinceramente non saprei come aiutarti perché a me non è capitato, immagino tu abbia già controllato nella posta indesiderata, quindi ti consiglierei di aspettare la risposta della KTEL…
      Un caro saluto
      Nicole

      • Ginevra Ginevra

        Per fortuna sono arrivati dopo alcuni giorni! Tra due minuti saremo a Delfi!

  2. Susanna Susanna

    Al link degli autobus indicato la tratta Atene – Delfi non esiste più 🙁

    • Ciao Susanna,
      quale link? Io apro correttamente sia quello degli orari che quello per acquistare i biglietti.
      Nicole

  3. Alberto Alberto

    Ciao, la tua spiegazione è molto interessante, sto programmando un viaggio a Delfi per Ottobre 2022, non riesco a prenotare il biglietto dell’autobus, mi dice nella ricerca che non ha trovato disponibilità per il giorno 27/10/2022 per 4 persone.

    • Ciao Alberto,
      grazie mille per il commento.
      Al momento sono disponibili i biglietti fino al 23 settembre (termine dell’orario estivo), ti consiglio di riprovare ad acquistarli intorno al 25 settembre quando sarà in vigore l’orario autunnale, probabilmente devono ancora caricarli.
      Un caro saluto
      Nicole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.