Visit Page
Salta al contenuto

Amsterdam, itinerario a piedi: Waterlooplein, Rembrandthuis e i bacini portuali orientali

Amsterdam è una città ideale per passeggiare ed ammirare a piedi gli scorci più suggestivi. Dopo averti raccontato della zona occidentale (vedi post) e centrale (vedi post) della capitale olandese, in questo post ti parlerò della parte più orientale, quella meno famosa ma altrettanto densa di meraviglie da vedere.

Amsterdam

Amsterdam

Sei pronto? Partiamo.

Abbiamo preso la metro dal nostro hotel fino alla fermata Nieuwmarkt (si arriva con le linee 51 arancione, 53 rossa e 54 gialla): una volta usciti dalla stazione, abbiamo attraversato l’omonima piazza fino ad arrivare in Kloveniersburgwal e poi abbiamo girato a sinistra su Oude Hoogstraat.

 

COSA VEDERE AD AMSTERDAM: LA CASA STRETTA

La Casa Stretta è la casa indipendente più piccola d’Europa: essa è larga 2,02 metri ed è profonda 6 metri. Ad Amsterdam le case sono molto strette perché le tasse sulla proprietà venivano pagate in base alla larghezza della loro facciata.

Casa Stretta Amsterdam

La Casa Stretta si trova in Oude Hoogstraat, 22.

Per la colazione, abbiamo scelto una pasticceria nei pressi della Casa Stretta (nell’insegna non c’era scritto il nome ma erano raffigurati dei dolcetti): per un pain au chocolat e un the caldo abbiamo speso 5 euro a testa.

 

COSA VEDERE AD AMSTERDAM: GROENBURGWAL

Torna su Kloveniersburgwal, gira a sinistra sul ponte Rusland/Raamgracht e poi svolta a destra su Groenburgwal, fino ad arrivare ad un ponte levatoio bianco. Questo è uno scorcio bellissimo per scattare una fotografia: pensa, è stato scelto anche dal pittore Claude Monet (uno dei miei preferiti, con Van Gogh e Klimt) per la sua opera La Zuiderkerk di Amsterdam: vista sul Groenburgwal.

Groenburgwal Amsterdam

 

COSA VEDERE AD AMSTERDAM: REMBRANDTPLEIN

Prosegui ora su Groenburgwal, poi su GracelandseVeer e attraversa il ponte sull’Amstel; ora vai dritto per Halvemaansteeg e troverai sulla tua sinistra Rembrandtplein, che prende il nome dalla statua del pittore olandese che fu collocata qui nel 1876. Questa piazza è davvero viva, ricca di bar e ristoranti.

Rembrandtplein Amsterdam

Proseguendo dritto per la stessa strada, che diventa Thorbeckplein, si arriva a Reguliersgracht, il “Canale dei sette ponti“: all’altezza di Herengracht si possono vedere sette ponti allineati, per uno scatto da cartolina (devo ammettere, molto difficile da fare, a me non è riuscito!).

Da qui, prosegui a sinistra su Herengracht fino alla fine, gira a sinistra su Amstel e poi a destra sul ponte Blauwbrug fino ad arrivare al mercato di Waterlooplein, sulla sinistra.

 

COSA VEDERE AD AMSTERDAM: IL MERCATO DI WATERLOOPLEIN

Il mercatino delle pulci di Waterlooplein è un luogo dove si può trovare qualsiasi cosa: esso fu inaugurato nel 1880, quando i commercianti ebrei ebbero il permesso di vendere qui le loro merci.

Mercato delle pulci di Waterlooplein

Il mercato di Waterlooplein si trova nell’omonima piazza ed è aperto dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 18.

 

COSA VEDERE AD AMSTERDAM: JOODS HISTORISCH MUSEUM

Dal mercato, prendi Turfsteeg e poi Nieuwe Amstelstraat. Qui ha sede il Joods Historisch Museum (Museo Storico Ebraico), ospitato all’interno di quattro sinagoghe, collegate tra loro tramite passaggi pedonali in vetro. Il museo è dedicato alla religione, alla storia e alla cultura della religione ebraica e alla vita degli ebrei ad Amsterdam. All’ingresso si può chiedere l’audioguida gratuita, disponibile anche in italiano.

Joods Historisch Museum Amsterdam

Il Joods Historisch Museum si trova in Nieuwe Amstelstraat, 1 ed è aperto tutti i giorni dalle 11 alle 17. Il biglietto intero costa 17 euro, ridotto 8,50 (per ragazzi da 13 a 17 anni e studenti) e 4,25 per bambini da 6 a 12 anni; con I Amsterdam City Card l’ingresso è gratuito. Per maggiori informazioni sulle tariffe clicca qui. Il biglietto comprende il Museo Storico Ebraico, il Museo Ebraico dei Bambini, la Sinagoga Portoghese e il Museo Hollandsche Schouwburg ed è valido un mese.

La Sinagoga Portoghese si trova in Mr. Visserplein, 3 ed è aperta dalla domenica al venerdì dalle 10 alle 16. Noi non siamo riusciti ad entrare perché abbiamo seguito questo itinerario il sabato, giorno di chiusura.

Ora prosegui su Nieuwe Amstelstraat, gira a sinistra su Mr. Visserplein e poi ancora a sinistra su Jodenbreestraat; alla fine della via, troverai sulla sinistra la Rembrandthuis

 

COSA VEDERE AD AMSTERDAM: MUSEUM HET REMBRANDTHUIS (CASA DI REMBRANDT)

Rembrandt acquistò questa casa all’apice della sua carriera e vi abitò dal 1639 al 1658.

Rembrandthuis Amsterdam

L’abitazione è disposta su tre piani: al piano terra si trovano il salotto, la camera da letto e la stanza nella quale venivano trattenuti gli acquirenti; al primo piano si trovano l’atelier (secondo me, la camera più suggestiva) e la stanza dedicata alle collezioni del pittore. All’ultimo piano, invece, si trova un’esposizione delle acqueforti dell’artista.

Rembrandthuis Amsterdam

Ho trovato la visita molto interessante, te la consiglio vivamente. Puoi richiedere gratuitamente l’audioguida in italiano all’ingresso del museo.

Il Museum Het Rembrandthuis si trova in Jodenbreestraat, 3 ed è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18. Il biglietto di ingresso intero costa 13 euro, quello ridotto 10 euro per gli studenti e 4 euro per i bambini da 6 a 17 anni (gratuito fino a 5 anni). Inoltre, l’ingresso è gratis con I Amsterdam City Card.  Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

Dopo aver visitato la casa, torna indietro sulla stessa via e gira a sinistra su Houtkopersdwarsstraat, passa il ponte e prosegui sempre dritto: troverai sulla tua destra Gassan Diamonds.

 

COSA VEDERE AD AMSTERDAM: GASSAN DIAMONDS

Gassan Diamonds è un grande laboratorio di taglio dei diamanti: qui si può assistere alle fasi di lavorazione delle pietre preziose. La visita termina in un ampio negozio con gioielli da tutti i prezzi.

Gassman Diamonds Amsterdam

Se hai poco tempo, secondo me puoi saltare questa tappa, a me non ha entusiasmato particolarmente.

Gassan Diamonds si trova in Nieuwe Uilenburgerstraat173-175 ed è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 17.30. L’ingresso è gratuito, in biglietteria ti verrà consegnato un adesivo. Noi non abbiamo partecipato ad una visita guidata, abbiamo visitato autonomamente la struttura.

Prosegui su Nieuwe Uilenburgerstraat, passa il ponte e vai dritto su Peperstraat. Attraversa Prins Hendrikkade e scendi su Oosterdok, un passaggio che costeggia l’area portuale, fino ad arrivare al NEMO.

 

COSA VEDERE AD AMSTERDAM: NEMO (MUSEO DELLA SCIENZA E DELLA TECNOLOGIA)

Il Museo della Scienza e della Tecnologia NEMO è ospitato in una struttura progettata dal celeberrimo architetto italiano Renzo Piano.

NEMO Amsterdam

Le attrazioni al suo interno sono adatte soprattutto ai bambini, ma noi ne abbiamo approfittato per pranzare nel ristorante panoramico DAK. Esso è un self-service e noi abbiamo preso: due hot dog, una porzione di pasta fredda, una di patatine fritte, una macedonia, una bottiglia d’acqua e una Coca-Cola per un totale di 24 euro in due. Per maggiori informazioni sui luoghi dove ho mangiato leggi il post dedicato.

DAK ristorante NEMO Amsterdam

DAK ristorante NEMO Amsterdam

NEMO Amsterdam

Il NEMO si trova in Oosterdok, 2 ed è aperto dal martedì alla domenica dalle 10 alle 17.30 (ad esclusione di alcuni periodi dell’anno, in cui è aperto anche il lunedì). Il biglietto di ingresso costa 15 euro per tutti, dai 4 anni in su (per i bambini da 0 a 3 anni è gratuito). Hai diritto ad entrare gratuitamente con I Amsterdam City Card. Per maggiori informazioni clicca qui.

Costeggia ora Oosterdok e poi prendi Prins Hendrikkade fino ad arrivare al Museo Marittimo Nazionale.

 

COSA VEDERE AD AMSTERDAM: HET SCHEEPVAARTMUSEUM (MUSEO MARITTIMO NAZIONALE)

Il Museo Marittimo Nazionale è ospitato, dal 1973, in quello che un tempo era il magazzino utilizzato dalla marina olandese per vele, armi e corde.

Museo Marittimo Nazionale Amsterdam

Al suo interno custodisce innumerevoli cimeli marittimi e della navigazione; all’esterno, invece, è ormeggiata una fedele ricostruzione della nave Amsterdam, una delle più grandi della flotta della Compagnia Olandese delle Indie Orientali, sulla quale si può salire.

Museo Marittimo Nazionale Amsterdam

A mio avviso, questo museo è enormemente sottovalutato, io l’ho trovato interessantissimo e sono contenta di averlo visitato.

Il Museo Marittimo Nazionale si trova in Kattenburgerplein, 1 ed è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 17. Il biglietto intero costa 15 euro, ridotto (studenti e bambini da 5 a 17 anni) ed è gratis per i bambini fino a 4 anni. Ingresso gratuito con I Amsterdam City Card. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale

In seguito abbiamo ripreso Prins Hendrikkade e siamo arrivati alla Centraal Station, dalla quale partono la maggior parte dei trasporti pubblici utili per poter tornare in hotel.

Amsterdam

Per cena abbiamo deciso di mangiare al ristorante del nostro hotel (vedi il post dedicato), dopo esserci riposati un po’ in camera. Abbiamo preso un piatto di ravioli ricotta e spinaci con ragù, una pizza Caprese, una Coca-Cola, una bottiglia di acqua e un dolcetto per un totale di 24,50 euro.

L’itinerario del nostro terzo giorno ad Amsterdam termina qui, ti lascio una mappa con i luoghi di interesse che ho citato in questo post (per visualizzare il nome delle attrazioni clicca sul simbolo in alto a sinistra, per regolare lo zoom clicca + e -).

 

INFORMAZIONI UTILI E SUGGERIMENTI

  • Per trovare il mezzo di trasporto più comodo per raggiungere Nieuwmarkt dal tuo hotel e per tornare all’hotel dalla Centraal Station ti consiglio di consultare il mio articolo che parla proprio di come muoversi in città.
  • Questo itinerario è consigliabile per le giornate diverse dal lunedì, sabato e domenica, in quanto alcune attrazioni sono chiuse. Io l’ho fatto di sabato e non ho potuto vedere la Sinagoga Portoghese.
  • La lunghezza di questo itinerario, partendo dalla Casa Stretta e arrivando al Museo Marittimo Nazionale è di circa 4,7 chilometri in totale ed è consigliato per una giornata intera.

Se hai bisogno di ulteriori informazioni, non esitare a contattarmi!

 

 

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Commenti

  1. Non vediamo l’ora di andare ad Amsterdam!
    Stefano ci è stato già due volte e freme per tornarci, deve essere proprio una città pazzesca!!!
    Grazie per tutte le info utili Nicole <3

    • Ciao Lucrezia, grazie per essere passata! Stefano ha proprio ragione a volerci tornare, è veramente una città stupenda e credo ti piacerebbe moltissimo! Un abbraccio <3

  2. Caterina Caterina

    Ciao!! Intanto grazie per tutte le info!
    sei bravissima!
    Volevo chiederti..con la card iamsterdam, il museo di vangogh non si puó prenotare vero? C è da fare molta fila? Grazie mille!!

    • Ciao Caterina,
      grazie mille per il commento. No, il Van Gogh Museum non si può prenotare se si vuole utilizzare la I Amsterdam City Card, però c’è una cassa riservata per i possessori delle tessere turistiche e noi, arrivando alle 9.30 la mattina, non abbiamo fatto neanche un po’ di fila.
      Buona giornata
      Nicole

  3. elisa re elisa re

    Ciao sono ad Amsterdam in questi giorni e ho seguito il tuo itinerario! Grazie mille per i consigli.
    Un aggiornamento: con la Amsterdam city card si può prenotare anzi si deve prenotare il museo Van Gogh preventivamente.

    • Ciao Elisa,
      grazie mille per il commento e per l’informazione, ho aggiornato l’articolo relativo al Museo Van Gogh.
      Buona giornata
      Nicole

  4. Edoardo Regis Edoardo Regis

    Sei veramente precisa e chiara, complimenti. Siamo ad Amsterdam in questi giorni e abbiamo apprezzato i tuoi consigli. Grazie

    • Ciao Edoardo,
      grazie di cuore per il commento, sono davvero contenta che abbiate apprezzato i miei consigli!
      Buon viaggio ad Amsterdam!
      Nicole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *