Visit Page
Salta al contenuto

Firenze, informazioni e consigli per organizzare un viaggio nel capoluogo toscano

Firenze, la culla del Rinascimento, per un breve periodo è stata capitale d’Italia. Per me è una delle città più belle del mondo in assoluto, dove non mi stanco mai di andare.

Ponte Vecchio

Torre di Arnolfo

Ho sempre visto Firenze di sfuggita così, in occasione del nostro tredicesimo anniversario di fidanzamento, abbiamo deciso di passare qui quattro giorni per visitarla come merita.

Ponte Vecchio Firenze

Ponte Vecchio Firenze

Di Firenze amo i panorami dall’alto al tramonto, le passeggiate lungo l’Arno, vagare tra le sue vie senza una meta, alla ricerca dell’ennesima meraviglia.

Piazzale Michelangelo Firenze

Vicoli di Firenze

Ponte Vecchio

Amo le sue chiese, una più bella dell’altra, le sue cupole mozzafiato, i suoi palazzi storici, il suo cibo.

Cattedrale di Santa Maria del Fiore Firenze

Cupola di Brunelleschi Firenze

Palazzo Vecchio Firenze

Firenze è pulita, ordinata, elegante, maestosa.

In questo post ti propongo una piccola guida per organizzare un weekend lungo a Firenze, indicandoti tutti i costi che ho sostenuto durante il mio soggiorno qui, in modo che tu possa farti un’idea della spesa necessaria per questo tipo di viaggio e raccontandoti tutte le informazioni utili che avrei voluto sapere io prima di partire.

Nello specifico, parlerò di:

  • Come arrivare a Firenze
  • Come muoversi a Firenze
  • Come organizzarsi per la visita dei monumenti
  • Dove dormire a Firenze
  • Qualche altra informazione pratica

 

COME ARRIVARE A FIRENZE

Il mezzo di trasporto più comodo per arrivare a Firenze è senza dubbio il treno.

La stazione principale si chiama Firenze Santa Maria Novella, ed è perfetta per raggiungere a piedi tutte le principali attrazioni del centro storico. Ci sono anche due stazioni secondarie, Firenze Campo di Marte (in zona stadio) e Firenze Rifredi (a nord della città).

Tutte le maggiori stazioni italiane sono collegate a quelle di Firenze dai treni ad alta velocità Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca di Trenitalia, e per alcune città sono disponibili anche quelli di Italo.

Se non hai la possibilità di arrivare in treno, Firenze dispone dell’aeroporto Firenze-Peretola, intitolato ad Amerigo Vespucci, distante circa 6 chilometri dal centro. L’aeroporto è collegato al centro dalla rete tranviaria linea T2.

Ti sconsiglio di arrivare in auto, ma se non hai altre soluzioni puoi posteggiarla al tuo arrivo e poi esplorare la città a piedi.

Noi abbiamo scelto di viaggiare con un treno ad alta velocità diretto Ferrara-Firenze: all’andata abbiamo speso 23,10 euro a persona con Trenitalia, mentre al ritorno abbiamo pagato 14,90 euro a testa con Italo. Ti consiglio di controllare i siti di entrambe le compagnie ferroviarie, in quanto io spesso trovo conveniente prenotare l’andata con una e il ritorno con l’altra.

Come arrivare a Firenze treno

 

COME MUOVERSI A FIRENZE

Il mio consiglio è di muoverti sempre a piedi. Non perché i mezzi pubblici funzionino male, ma secondo me passeggiare per Firenze fa parte dell’esperienza e permette di godersi ancora di più la città. In quattro giorni abbiamo sempre e solo camminato, e ci siamo trovati benissimo così.

Come muoversi a Firenze autobus

Di seguito ti elenco comunque i mezzi pubblici della città.

Autobus

Gli autobus a Firenze sono gestiti dall’azienda Autolinee Toscane. Puoi scaricare gli orari qui. Segnalo in particolare gli autobus linea 12 e linea 13 che portano dal centro a Piazzale Michelangelo nel caso tu non abbia voglia di salire a piedi.

Sistema tranviario

La rete tranviaria di Firenze, gestita dall’azienda GEST, è costituita da:

  • Linea 1 Stazione ferroviaria Firenze Santa Maria Novella – Scandicci
  • Linea 3.1 Careggi – Stazione ferroviaria Firenze Santa Maria Novella
  • Linea 2 Aeroporto Firenze-Peretola – Piazza dell’Unità d’Italia

Puoi scaricare una mappa della rete tranviaria qui.

Puoi trovare le tariffe aggiornate di tram e autobus qui. Per trovare biglietterie e punti vendita, clicca qui.

 

COME ORGANIZZARSI PER LA VISITA DEI MONUMENTI A FIRENZE

Gli ingressi dei monumenti a Firenze sono costosi, non ho mai speso tanto in vita mia per visitare le attrazioni, nonostante in ogni viaggio ho sempre cercato di visitare il più possibile.

La Firenzecard nel momento in cui scrivo (gennaio 2022) non è ancora stata riattivata, quindi non ho potuto considerarla durante il mio viaggio. Ho quindi cercato biglietti cumulativi che mi permettessero di risparmiare un po’ sugli ingressi singoli, e ho trovato questi:

  • Biglietto cumulativo Gallerie degli Uffizi, Palazzo Pitti, Giardino di Boboli, Museo Archeologico Nazionale e Museo dell’Opificio delle Pietre Dure, durata 5 giorni: 18 euro nei mesi invernali (da novembre a febbraio), 38 euro in alta stagione (da marzo a ottobre). Acquistando il biglietto si scelgono data e ora di ingresso alle Gallerie degli Uffizi, che saranno il primo museo visitato, e successivamente ci si può recare nelle altre quattro attrazioni con lo stesso ticket, senza prenotare. Per acquistarlo clicca qui.
  • Biglietto cumulativo Musei del Bargello, durata 72 ore, comprende Museo del Bargello, Cappelle Medicee, Museo di Palazzo Davanzati, Chiesa e Museo di Orsanmichele e Museo di Casa Martelli (quest’ultimo è gratuito): 18 euro. Acquistando il biglietto si scelgono data e ora di ingresso al Museo del Bargello, che sarà il primo visitato, e successivamente ci si può recare nelle altre attrazioni con lo stesso ticket, senza prenotare. Per acquistarlo clicca qui.

Gallerie degli Uffizi FirenzeCappelle Medicee Firenze

Per tutte le altre attrazioni, purtroppo, occorre acquistare i biglietti singoli. Quelli che ho comprato io sono (prezzo a persona, tariffa intera):

  • Per Museo dell’Opera del Duomo, Battistero di San Giovanni e Basilica di Santa Croce avevo acquistato un biglietto congiunto, al prezzo di 15 euro, che purtroppo non è più disponibile. Il prezzo degli ingressi singoli è:
    • Basilica di Santa Croce: 8,00 euro
    • Battistero di San Giovanni e Museo dell’Opera del Duomo: 10,00 euro (il biglietto singolo per il Battistero di San Giovanni è disponibile solo il primo martedì del mese e costa 5,00 euro)
  • Cappella Brancacci: 8,00 euro (10,00 il lunedì, sabato e domenica perché il biglietto è cumulativo con la Fondazione Salvatore Romano)
  • Crocifisso di Santo Spirito: 2,00 euro
  • Basilica di Santa Maria Novella: 7,50 euro
  • Basilica di San Lorenzo: 7,00 euro
  • Torre di Arnolfo: 12,50 euro
  • Museo di Palazzo Vecchio: 12,50 euro
  • Palazzo Medici Riccardi: 7,00 euro
  • Museo di San Marco: 8,00 euro
  • Galleria dell’Accademia: 12,00 euro
  • Cupola di Brunelleschi: 20,00 euro
  • Terrazze della Cattedrale: 25,00 euro

Non siamo saliti sul Campanile di Giotto perché ci eravamo già stati in passato; il costo del biglietto è di 15,00 euro.

Palazzo Vecchio

Terrazze del Duomo Firenze

Basilica di Santa Croce Firenze

 

DOVE DORMIRE A FIRENZE: DOMUS DUOMO

Se stai cercando un posticino dove dormire a Firenze che sia centrale, economico e pulito, non posso fare altro che consigliarti quello in cui abbiamo soggiornato noi: Domus Duomo.

Dove dormire a Firenze Domus Duomo

Il punto di forza di questa struttura è la posizione a dir poco eccezionale: si trova in Via dei Calzaiuoli, che collega Piazza del Duomo a Piazza della Signoria.

La Cattedrale di Santa Maria del Fiore (Duomo) dista circa 200 metri, Palazzo Vecchio meno di 100 metri e tutte le altre attrazioni sono veramente a due passi.

La struttura dispone di tre stanze: due matrimoniali (una standard e una superior) e una suite.

Le camere matrimoniali sono dotate di bagno privato (con asciugacapelli e prodotti da bagno), tv e Wi-Fi, che noi abbiamo testato e funzionava correttamente.

Dove dormire a Firenze Domus Duomo

Dove dormire a Firenze Domus Duomo

L’unica cosa che manca è il bidet, ma per noi non è stato un problema dato che anche all’estero molto spesso non c’è.

Dove dormire a Firenze Domus Duomo

Dove dormire a Firenze Domus Duomo

Le due camere matrimoniali sono servite da una cucina e da una terrazza in comune, che può essere utilizzata liberamente dagli ospiti: ci sono anche alcuni tavolini dove potersi accomodare.

Dove dormire a Firenze Domus Duomo

Dove dormire a Firenze Domus Duomo

Durante il soggiorno non viene rifatto il letto e non vengono cambiati gli asciugamani, ma il caso di necessità è possibile contattare il personale che è davvero molto disponibile.

La reception non è attiva 24 ore su 24, infatti il giorno prima di partire sono stata contattata dal titolare che mi ha chiesto l’orario previsto di arrivo. È possibile arrivare prima delle 14.00 (orario in cui è disponibile la camera) e lasciare i bagagli presso la struttura. Durante il check-in ti vengono consegnate le chiavi, che ti rendono completamente indipendente. Il giorno della partenza è possibile lasciare i bagagli in deposito per poi ritirarli in autonomia quando si desidera.

Noi abbiamo soggiornato nella camera matrimoniale standard e abbiamo speso in totale 153,80 euro per tre notti, comprensivi di 4 euro a notte a persona per la tassa di soggiorno (nel nostro caso 24 euro). Io ho prenotato circa un mese prima della partenza tramite Booking (la cancellazione era gratuita fino a 4 giorni prima).

Domus Duomo si trova in Via dei Calzaiuoli, 11 a Firenze. Dista circa 1 chilometro a piedi dalla stazione di Santa Maria Novella ed è possibile raggiungere la struttura con una passeggiata di 15 minuti.

 

QUALCHE ALTRA INFORMAZIONE PRATICA

  • Alcune attrazioni turistiche sono chiuse il lunedì, altre il martedì e altre ancora la domenica, quindi ti suggerisco di controllare gli orari di apertura e, se possibile, di organizzare la tua visita in giorni diversi da questi per non impazzire con gli itinerari (se dovessi ripetere l’esperienza, prenoterei 3 notti da giovedì a domenica).
  • Abbiamo acquistato le bottiglie d’acqua da bere durante il giorno e per pranzo al supermercato, in modo da risparmiare un po’ (noi siamo stati al Carrefour express di Via Dante Alighieri, 22)
  • Come guida cartacea ho utilizzato Firenze Pocket della Lonely Planet al costo di 13,20 euro. Io mi trovo molto meglio con la versione “grande” delle guide, ma purtroppo esiste solo della Toscana e non della singola città.
  • Per scaricare un file con tutti gli orari di apertura dei musei di Firenze clicca qui.
  • Per scaricare una mappa di Firenze clicca qui.

 

QUANTO COSTA UN VIAGGIO A FIRENZE?

In sintesi, quanto costa un viaggio a Firenze? I prezzi sono per persona (viaggiando in due).

  • Biglietto del treno ad alta velocità a/r da Ferrara a Firenze: 38,00 euro
  • Camera matrimoniale per 3 notti con tassa di soggiorno: 76,80 euro
  • Musei e attrazioni varie (Biglietto cumulativo Uffizi-Pitti-Boboli-MAF-OPD, biglietto cumulativo Musei del Bargello, biglietto congiunto Santa Croce-Battistero-Opera che non è più disponibile, Cappella Brancacci, Crocifisso nella Basilica di Santo Spirito, Basilica di Santa Maria Novella, Basilica di San Lorenzo, salita alla Torre di Arnolfo, salita alla Cupola di Brunelleschi, Museo di Palazzo Vecchio, Palazzo Medici Riccardi, Museo di San Marco, Galleria dell’Accademia, salita sulle Terrazze della Cattedrale): 174,50 euro
  • 3 colazioni (Pasticceria Gualtieri, Shake Cafè, La Ménagère): 10,25 euro
  • 4 pranzi (I’ Girone de’ Ghiotti, Pitti Express, Panini Toscani, All’Antico Vinaio): 24,50 euro
  • 3 cene (Osteria del Fiore, Osteria Antica Casa Torre, Trattoria Zà Zà): 103,75 euro

La spesa totale per un viaggio a Firenze come il mio è di 427,80 euro a persona. Puoi risparmiare sui musei selezionando quelli che ti interessano di più (io ho voluto visitare il più possibile, ma in questa città sono davvero molto cari) e sulle cene, scegliendo meno portate o piatti più economici.

 

Spero che questa piccola guida ti sia stata utile nel caso tu stia organizzando un viaggio a Firenze. Nel caso tu abbia bisogno di ulteriori dettagli non esitare a lasciarmi un commento qui sotto oppure a contattarmi, sarò felicissima di risponderti!

 

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

 

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *