Visit Page
Salta al contenuto

Visitare San Marino, itinerario a piedi: cosa vedere in un giorno

Se ami i panorami dall’alto, le antiche torri, i vicoli ciottolati e i palazzi storici, ti consiglio vivamente di visitare San Marino. Appena varchi i suoi confini trovi il cartello “Benvenuti nell’antica terra della libertà” ad accoglierti, per ricordati fin da subito quanto le radici di questa repubblica siano profonde. Le sue bellezze non sono certo un segreto, dato che dal 2008 il Centro Storico e il Monte Titano fanno parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

In questa piccola guida vorrei consigliarti cosa fare e cosa vedere se hai un giorno da trascorrere nella Repubblica di San Marino.

Noi abbiamo parcheggiato al P11 a Borgo Maggiore, siamo saliti con la Funivia fino alla Città di San Marino, abbiamo raggiunto a piedi il nostro albergo per lasciare i bagagli (Grand Hotel San Marino) ed infine abbiamo passeggiato fino alla nostra prima tappa. Se ti interessa saperne di più su dove dormire, dove parcheggiare e altre informazioni utili, ne ho parlato in questo post.

 

Il nostro itinerario comincia dalla Rocca: il sentiero che unisce le tre torri è il più faticoso da fare, quindi è meglio percorrerlo la mattina quando si è meno stanchi. Ti consiglio di arrivare all’orario di apertura, in modo da riuscire a terminare tutto il giro in una sola giornata.

COSA VEDERE A SAN MARINO: ROCCA O GUAITA O PRIMA TORRE

La Rocca (chiamata anche Guaita o Prima Torre) è la più antica tra le tre torri di San Marino. Essa risale al X secolo, ma nel tempo è stata ampliata e rimodernata.

Prima Torre San Marino

Abbiamo iniziato la visita dalla cinta muraria interna, la più antica, accessibile attraverso un ingresso sopraelevato, dove si trovano la Torre Campanaria, la Torre della Penna e gli alloggiamenti delle legioni (poi divenuti carceri).

Prima Torre San Marino

Prima Torre San Marino

Prima Torre San Marino

È possibile salire sulla Torre della Penna ed avere una veduta panoramica davvero meravigliosa sul mare Adriatico, sulla Seconda Torre e sul centro storico. Io amo scattare le fotografie attraverso le finestre e devo dire che questo posto si prestava davvero bene.

Prima Torre San Marino

Prima Torre San Marino

Per arrivare in cima occorre utilizzare dei gradini in ferro che potrebbero essere poco pratici se non hai scarpe e abbigliamento adatti. Si crea la fila perché le persone ci impiegano un po’ di tempo salire e scendere, ma ti consiglio di attendere perché quello che ti aspetta è stupendo.

In seguito abbiamo visitato le prigioni, dove è possibile entrare in alcune celle.

Prima Torre San Marino

Abbiamo poi passeggiato sulla cinta muraria esterna e infine siamo entrati nella Cappella della Rocca o di Santa Barbara, posta vicino all’ingresso.

Prima Torre San Marino

La nostra visita è durata circa un’ora. Questo è stato uno dei miei monumenti preferiti di San Marino, ti consiglio assolutamente di entrarci. Noi abbiamo acquistato qui il biglietto multi-museo al prezzo ridotto di 6,00 euro con TuttoSanMarino Card (ne ho parlato qui).

La Rocca di San Marino si trova in Salita alla Rocca ed è aperta dal 4 settembre al 4 giugno dalle 9.00 alle 17.00 e dal 5 giugno al 3 settembre dalle 9.30 alle 18.30 (ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura). Il biglietto per due musei statali a scelta ha un costo di 6 euro intero e 4 euro ridotto, il biglietto multi-museo ha un costo di 8 euro intero e 6 euro ridotto. Se come noi hai intenzione di visitare tre o più musei statali (ovvero Prima Torre, Seconda Torre, Palazzo Pubblico, Museo di Stato, Pinacoteca di San Francesco, Galleria Nazionale e Museo del Francobollo e della Moneta) quest’ultimo è davvero molto conveniente. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

Terminata la visita, prendi il Passo delle Streghe, una passeggiata panoramica dalla quale puoi ammirare anche il mare, che collega la Prima Torre con la Seconda Torre. È un sentiero davvero stupendo, dal quale puoi scattare fotografie da perdere il fiato.

Passo delle Streghe San Marino

COSA VEDERE A SAN MARINO: CESTA O FRATTA O SECONDA TORRE

La Cesta (detta anche Fratta o Seconda Torre), risalente all’inizio del XIII secolo, è situata sulla vetta più alta del Monte Titano, a 755 metri.

Si tratta di un altro meraviglioso punto panoramico sammarinese, che ti permette di avere una vista spettacolare sulla Prima Torre: io non riuscivo proprio a smettere di scattare.

Seconda Torre San Marino

Seconda Torre San Marino

Seconda Torre San Marino

Seconda Torre San Marino

Seconda Torre San Marino

Seconda Torre San Marino

Essa accoglieva la sede del corpo di guardia e alcune prigioni mentre oggi è sede del Museo delle Armi Antiche, che noi non abbiamo potuto visitare in quanto era chiuso per restauro.

Seconda Torre San Marino

Noi ci abbiamo impiegato circa 30 minuti per visitarla.

La Cesta di San Marino si trova in Salita alla Cesta ed è aperta dal 4 settembre al 4 giugno dalle 9.00 alle 17.00 e dal 5 giugno al 3 settembre dalle 9.30 alle 18.30 (ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura). Il biglietto ha lo stesso costo e funziona nella medesima modalità della Rocca. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale. Controlla che sia aperta in quanto potrebbe essere chiusa per restauro.

Ora puoi scegliere se tornare indietro verso il centro storico o proseguire per la Terza Torre. La salita al Montale è un sentiero all’ombra di alberi, che ti permette di raggiungere l’omonima torre. È un po’ più faticoso da percorrere rispetto all’altro, ma ne vale la pena.

Terza Torre San Marino

COSA VEDERE A SAN MARINO: MONTALE O TERZA TORRE

Il Montale o Terza Torre è stato eretto alla fine del XIII secolo e la sua funzione era quella di vedetta.

Terza Torre San Marino

Terza Torre San Marino

Al suo interno si trova una prigione, chiamata “Fondo della torre”, profonda 6 metri e con accesso solo dall’alto.

Questa è l’unica delle tre torri non visitabile all’interno, ma ti suggerisco comunque di arrivare fino qui perché ne vale la pena.

Dopo aver compiuto questa meravigliosa passeggiata tra storia e natura, è giunta l’ora di ritornare in centro.

Torna indietro percorrendo Salita al Montale e Salita alla Cesta e arriverai nel centro storico. Attraversando Porta della Fratta prendi Contrada Santa Croce fino al Titanus Museum, il primo museo che ti consiglio di visitare per avere una visione completa della Repubblica di San Marino.

COSA VEDERE A SAN MARINO: TITANUS MUSEUM

Il Titanus Museum è un museo multimediale davvero ben fatto, sicuramente quello che ho preferito tra quelli privati.

Questo museo non ha reperti o opere d’arte, ma consiste nella visione di tre video con proiezioni immersive, mappe tridimensionali ed ologrammi, che ti trascineranno in un emozionante viaggio nel tempo.

Titanus Museum San Marino

Il primo video parte dalla Preistoria fino alla leggenda del Santo Marino, il secondo parla della conquista e dalla difesa della libertà con l’ausilio di un plastico ed infine il terzo narra di Napoleone, Garibaldi e le guerre mondiali.

I filmati in totale durano circa 30 minuti; con l’acquisto del ticket ti verranno forniti degli auricolari igienizzati per ascoltare l’audio dei video nella tua lingua.

Credo sia una tappa obbligatoria per chi vuole visitare San Marino comprendendo davvero la sua storia. Ti assicuro che non è per niente noioso, è molto coinvolgente e il tempo vola.

Il Titanus Museum si trova in Contrada Santa Croce, 20 ed è aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00 e il biglietto costa 8 euro per gli adulti e 5 euro per i bambini/ragazzi da 4 a 14 anni. Per i possessori di TuttoSanMarino Card il prezzo è di 6 euro. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

Ora prosegui su Contrada Santa Croce, svolta a sinistra su Contrada del Collegio e poi vai dritto su Piazzetta Garibaldi: troverai il Museo del Francobollo e della Moneta.

COSA VEDERE A SAN MARINO: MUSEO DEL FRANCOBOLLO E DELLA MONETA

Il Museo del Francobollo e della Moneta è suddiviso in due sezioni, quella numismatica e quella filatelica. Esso si sviluppa su due piani, il -1 e il -2.

Al piano -1 si trova la parte dedicata alla numismatica, ovvero la scienza che studia la moneta. Essa è anche una forma di collezionismo e comprende inoltre medaglie e sigilli. È un viaggio nel tempo molto interessante, che parte dal 1864 e arriva ai nostri giorni, dalle lire agli euro.

Museo del Francobollo e della Moneta San Marino

Museo del Francobollo e della Moneta San Marino

È possibile vedere la prima moneta di San Marino, risalente al 1864, ovvero 5 centesimi in rame. Oltre a quelle in circolazione, vengono realizzate anche monete commemorative da collezione.

Al piano -2, invece, è collocata la sezione filatelica. Il servizio postale di San Marino viene documentato fin dal 1607, mentre i primi francobolli vengono emessi nel 1877. Sono delle opere d’arte in miniatura, che celebrano eventi e temi importanti come le Olimpiadi, l’ecologia, i diritti umani e molto altro.

Museo del Francobollo e della Moneta San Marino

Museo del Francobollo e della Moneta San Marino

Museo del Francobollo e della Moneta San Marino

Abbiamo visitato questo museo in circa mezz’ora, ma è una tappa da non perdere per saperne di più su questo piccolo stato.

Il Museo del Francobollo e della Moneta si trova in Piazzetta Giuseppe Garibaldi, 5 ed è aperto dal 4 settembre al 4 giugno dalle 9.00 alle 17.00 e dal 5 giugno al 3 settembre dalle 9.30 alle 18.30. I biglietti e le modalità di visita sono gli stessi degli altri musei statali. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

Terminata la visita noi abbiamo deciso di pranzare in un posticino tipico non troppo costoso, Giulietti km0 (ne ho parlato in questo articolo). Scendi su Contrada del Collegio e gira a sinistra su Via Basilicius fino ad arrivare su Contrada San Francesco.

Porta San Francesco San Marino

Ora attraversa Porta San Francesco e svolta a sinistra su Piazzale lo Stradone, fino ad arrivare a Giulietti km0, che si trova poco più avanti. In alternativa, se preferisci un altro tipo di locale, ti consiglio il Ristorante Cesare (Via Salita alla Rocca, 7).

Dopo mangiato abbiamo attraversato di nuovo Porta San Francesco, un antico posto di guardia, per raggiungere Contrada San Francesco, dove sulla destra (in cima alle scale) si trova il Museo della Tortura.

COSA VEDERE A SAN MARINO: MUSEO DELLA TORTURA

Il Museo della Tortura raccoglie oltre 100 strumenti originali di tortura risalenti al XVI e XVII secolo ed alcune ricostruzioni filologiche del XVIII e XIX secolo. Esso si sviluppa su tre piani più una piccola prigione.

Museo della Tortura San Marino

È impossibile visitarlo a cuor leggero, l’atmosfera che si respira all’interno di esso è davvero suggestiva e ti costringe a riflettere sull’orrore che è stato.

Museo della Tortura San Marino

Ti consiglio questa visita solo se te la senti, l’impatto su di me è stato davvero forte. Un conto è sapere ed immaginare, un altro è guardare veri e propri strumenti con descrizioni dettagliatissime che ti sbattono davanti agli occhi com’era la realtà; questo ti porta ad uscire di lì più cosciente di prima, sicuramente con l’animo più pesante.

Il Museo della Tortura si trova in Contrada San Francesco, 2 ed è aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00 (l’orario è ridotto nel periodo invernale). Il costo del biglietto è di 8,50 euro intero, 6 euro ridotto e c’è lo sconto del 50% per i possessori di TuttoSanMarino Card. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

Salendo appena in Via Basilicius, sulla destra troverai la Chiesa di San Francesco e il Museo Pinacoteca di San Francesco.

COSA VEDERE A SAN MARINO: CHIESA DI SAN FRANCESCO E MUSEO PINACOTECA DI SAN FRANCESCO

Chiesa di San Francesco San Marino

Chiesa di San Francesco

La Chiesa di San Francesco (e l’annesso convento) avevano inizialmente sede a Murata, una “frazione” della Città di San Marino. Successivamente papa Clemente VII concesse il suo spostamento in centro, in quanto si temevano delle incursioni da parte dei Malatesta.

Chiesa di San Francesco San Marino

La costruzione iniziò quindi nel 1361 per opera dei frati Minori Conventuali, ma nel tempo ha subito moltissime modifiche; l’interno è infatti stato completamente rifatto nel 1790. Si tratta del santuario più antico della Repubblica di San Marino.

La Chiesa, sia internamente che esternamente, è molto semplice, ma è degno di nota il crocifisso ligneo che si trova all’altare maggiore, risalente al Trecento.

La Chiesa di San Francesco si trova in Via Basilicius, 33 ed è visitabile gratuitamente.

Il Museo Pinacoteca di San Francesco

Entrando nella porta sulla sinistra si accede al chiostro, dove oggi ha sede il Museo Pinacoteca di San Francesco. Esso è disposto su due piani e vanta un’importante collezione di opere.

Si entra nella loggia inferiore, dove sono esposti preziosi accessori liturgici e dipinti, tra i quali quello raffigurate l’Adorazione dei Magi, una delle opere più antiche della Repubblica di San Marino.

Museo Pinacoteca di San Francesco San Marino

Salendo si arriva nella loggia superiore, dedicata ad importanti quadri e ad alcuni arredi del convento.

Museo Pinacoteca di San Francesco San Marino

Sempre al primo piano troviamo due sale dedicate all’artista Emilio Ambron. La visita è molto veloce.

Il Museo Pinacoteca di San Francesco si trova in Via Basilicius, 33 ed è aperto dal 4 settembre al 4 giugno dalle 9.00 alle 17.00 e dal 5 giugno al 3 settembre dalle 9.30 alle 18.30. I biglietti e le modalità di visita sono gli stessi degli altri musei statali. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

Proseguendo dritto per Via Basilicius arriverai in Piazzetta del Titano: la nostra prossima tappa è il Museo di Stato.

COSA VEDERE A SAN MARINO: MUSEO DI STATO

Il Museo di Stato, aperto nel 1899, è ospitato all’interno del Palazzo Pergami Belluzzi. È una raccolta davvero ricca e molto varia, formata da quasi 5.000 pezzi tra opere d’arte, dipinti, reperti e oggetti relativi alla storia di San Marino. Esso è suddiviso in quattro piani.

Il piano terra è dedicato ai reperti di archeologia sammarinese.

Museo di Stato San Marino

Al primo piano troviamo l’arte nella Repubblica, dove è possibile ammirare opere di artisti come il Guercino.

Museo di Stato San Marino

Al secondo piano sono custodite icone, ceramiche e dipinti frutto di donazioni.

Il piano sotto, invece, è dedicato all’archeologia di donazione e alla numismatica. È possibile vedere una ricca collezione di reperti preistorici, egizi, romani, greci ed etruschi. Sempre qui si trova una sala dedicata alle monete e alle medaglie sammarinesi.

Museo di Stato San Marino

Al secondo piano sottostante sono allestite mostre temporanee.

Il tempo di permanenza in questo museo dipende dal tuo interesse.

Il Museo di Stato si trova in Piazzetta del Titano, 1 ed è aperto dal 4 settembre al 4 giugno dalle 9.00 alle 17.00 e dal 5 giugno al 3 settembre dalle 9.30 alle 18.30. I biglietti e le modalità di visita sono gli stessi degli altri musei statali. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

Ora prendi Contrada Omerelli, fino ad arrivare ai Giardini di Luburni o, in alternativa, attraversa la galleria della Cassa di Risparmio. La nostra prossima tappa è la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea.

Visitare San Marino

COSA VEDERE A SAN MARINO: GALLERIA NAZIONALE D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA

La Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea custodisce le opere d’arte vincitrici dei Premi d’Arte Figurativa delle Biennali Internazionali d’Arte di San Marino, che si è tenuta dal 1956 al 1967.

Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea San Marino

Il palazzo esternamente mi ha dato un’ottima impressione, ma in realtà si possono visitare solo tre sale. Consiglio di entrare se si ha il biglietto multi-museo.

Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea San Marino

Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea San Marino

La Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea si trova in Giardino dei Liburni ed è aperta dal 4 settembre al 4 giugno dalle 9.00 alle 17.00 e dal 5 giugno al 3 settembre dalle 9.30 alle 18.30. I biglietti e le modalità di visita sono gli stessi degli altri musei statali. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

Terminata la visita torna indietro e prendi Via Eugippo, fino alla Cava dei Balestrieri.

COSA VEDERE A SAN MARINO: CAVA DEI BALESTRIERI

La Cava dei Balestrieri è stata creata alla fine del 1800 dall’architetto Gino Zani per estrarre i materiali utilizzati per la ristrutturazione del Palazzo Pubblico.

Cava dei Balestrieri San Marino

Il progetto iniziale prevedeva la costruzione del Palazzo degli Uffici, ma con l’inizio della guerra fu abbandonato.

Oggi viene utilizzata per il tiro con la balestra grande all’italiana, uno sport molto praticato a San Marino.

Cava dei Balestrieri San Marino

Noi abbiamo avuto la fortuna di assistere ad una gara.

La Cava dei Balestrieri si trova in Via Eugippo ed è sempre aperta e visitabile gratuitamente.

Prosegui su Via Eugippo e torna indietro su Contrada del Pianello, poi svolta a sinistra su Contrada Omagnano e poi ancora su Contrada del Collegio fino alla Basilica del Santo. Durante questo tragitto, in corrispondenza della stazione della Funivia, puoi trovare una bellissima terrazza panoramica.

Visitare San Marino

COSA VEDERE A SAN MARINO: BASILICA DI SAN MARINO (BASILICA DEL SANTO)

La Basilica di San Marino (detta Basilica del Santo o Basilica del Santo Marino) è il più importante luogo di culto della città, dedicata al patrono dello Stato.

Basilica di San Marino

Costruita a partire dal 1826 nel luogo dove sorgeva l’antica pieve, il progetto venne affidato all’architetto Antonio Serra. Nel 1926 fu elevata al rango di basilica minore da papa Pio XI.

Basilica di San Marino

La Basilica del Santo si trova in Piazzale Domus Plebis ed è visitabile gratuitamente.

Sulla destra della Basilica del Santo si trova la Chiesetta di San Pietro, che noi abbiamo trovato chiusa.

Una volta uscito dalla Basilica gira a sinistra su Contrada del Collegio e ti troverai il Piazza della Libertà.

COSA VEDERE A SAN MARINO: PALAZZO PUBBLICO O PALAZZO DEL GOVERNO E PIAZZA DELLA LIBERTÀ

Il Palazzo Pubblico (detto anche Palazzo del Governo), costruito nel 1894 su progetto dell’architetto Francesco Azzurri, è la sede delle massime istituzioni sammarinesi (Capitani Reggenti, Consiglio Grande e Generale, Consiglio dei XII e Congresso di Stato) ed è quindi il luogo dove si svolgono le cerimonie ufficiali della Repubblica di San Marino.

Palazzo Pubblico San Marino

Nei mesi estivi, da maggio a settembre, è possibile assistere gratuitamente al Cambio della Guardia, che si svolge davanti al Palazzo Pubblico dalle 8.30 alle 17.30 (ogni 30 minuti).

Piazza della Libertà è una delle più belle terrazze di San Marino, uno di quei luoghi magici da ammirare prima di giorno, poi con i colori del tramonto ed infine illuminata. Io mi sono innamorata del panorama da qui, delle bandiere nazionali che ondeggiavano con il vento e dei palazzi che si affacciano su di essa.

Palazzo Pubblico San Marino

Palazzo Pubblico si trova in Piazza della Libertà ed è aperto dal 4 settembre al 4 giugno dalle 9.00 alle 17.00 e dal 5 giugno al 3 settembre dalle 9.30 alle 18.30. La modalità di visita (biglietto e costi) è la stessa degli altri musei statati. Esso è visitabile quando non ci sono cerimonie ufficiali o riunioni del Parlamento. Noi siamo stati molto sfortunati perché durante i nostri due giorni di permanenza era chiuso al pubblico, quindi non posso raccontarti la mia esperienza. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

Ho lasciato per ultimi i due musei che, a mio avviso, possono essere tralasciati nel caso il tempo sia poco. Gira a sinistra su Contrada del Collegio, poi gira a destra su Contrada dei Magazzinieri e prosegui dritto su Salita alla Rocca: sulla sinistra c’è il Museo delle Curiosità.

COSA VEDERE A SAN MARINO: MUSEO DELLE CURIOSITÀ

Il Museo delle Curiosità è una raccolta di oggetti e fatti particolari, sviluppato su tre piani.

Museo delle Curiosità San Marino

Si trovano record del mondo (come l’uomo più alto, la donna più bassa, la barba più lunga…), invenzioni, stranezze e strumenti. Un museo colorato, divertente ed istruttivo.

Museo delle Curiosità San Marino

Può essere interessante per passare 30 minuti scoprendo qualcosa di nuovo, ma non lo ritengo una tappa indispensabile se vuoi visitare San Marino.

Il Museo delle Curiosità si trova in Via Salita alla Rocca, 26 ed è aperto tutti i giorni dalle 10.30 alle 18.00. Il prezzo del biglietto è di 8 euro intero e di 5 euro ridotto e per i possessori di TuttoSanMarino Card. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

Ora torna indietro su Salita alla Rocca e svolta a sinistra su Via Lapicidi Marini: qui si trova il Museo delle Cere e delle Torture.

COSA VEDERE A SAN MARINO: MUSEO DELLE CERE E DELLE TORTURE

Il Museo delle Cere e delle Torture è una ricostruzione in 40 scene e 100 personaggi della storia della Repubblica di San Marino e internazionale, in ambienti e costumi d’epoca. C’è anche una sezione dedicata agli strumenti di tortura utilizzati nel medioevo.

Museo delle Cere San Marino

È il primo museo privato della Repubblica di San Marino, nato nel 1966.

Avendo visitato il Madame Tussauds di Londra mi aspettavo qualcosa di simile, ma purtroppo mi ha un po’ deluso. Le statue di cera sono chiuse e non è possibile osservarle da vicino o scattarsi delle fotografie accanto ad esse come invece accade solitamente in questo tipo attrazioni.

Museo delle Cere San Marino

Devo dire, però, che i personaggi sono davvero ben fatti e i costumi molto belli. Se ti piace questo genere di musei te lo consiglio. Il percorso è abbastanza breve e in una ventina di minuti lo abbiamo visitato.

Museo delle Cere San Marino

Il Museo delle Cere e delle Torture si trova in via Lapicidi Marini, 17 ed è aperto tutti i giorni da ottobre a marzo 9.00-12.30 e 14.00-17.30, aprile, maggio, giugno e settembre dalle 9.00 alle 18.30 e luglio e agosto dalle 9.00 alle 20.00. Il costo del biglietto è di 7,50 intero, con la TuttoSanMarino Card si ha lo sconto del 50%. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

Un altro museo presente a San Marino, ma che noi abbiamo scelto di non visitare, è il Museo delle Creature della Notte – Vampiri e Licantropi e si trova in Contrada del Collegio, 22. Te lo segnalo nel caso tu sia amante del genere.

Per cena siamo stati al ristorante La Terrazza, con una vista panoramica meravigliosa (ne ho parlato qui), ma prima abbiamo fatto un salto in Piazza della Libertà per ammirarla al tramonto.

Palazzo Pubblico San Marino al tramonto

Dopo mangiato abbiamo fatto una breve passeggiata per vedere le piazze e le torri illuminate, eravamo praticamente gli unici per strada, un peccato perché anche la versione notturna di San Marino è davvero suggestiva.

Visitare San Marino in notturna

Siamo poi rientrati nel nostro albergo, il Grand Hotel San Marino (trovi maggiori dettagli in questo articolo).

 

Il nostro itinerario a piedi di un giorno a San Marino termina qui, ma ti lascio una mappa dove ho indicato tutti i luoghi di interesse che ho citato in questo articolo (compresi i ristoranti dove ho mangiato e la struttura dove ho soggiornato): per regolare lo zoom clicca + e -, per visualizzare il nome delle attrazioni clicca sul simbolo in alto a sinistra.

INFORMAZIONI UTILI E SUGGERIMENTI

  • La lunghezza dell’itinerario è di circa 3,2 chilometri (dalla Prima Torre al Museo delle Cere). Tieni conto che il percorso non è pianeggiante, ma si tratta di salite e discese. 
  • Puoi scaricare una mappa di San Marino qui
  • I musei statali sono chiusi il 1 gennaio, 2 novembre (pomeriggio) e 25 dicembre. 
  • I luoghi dove ho mangiato sono Giulietti km0 (Piazzale Lo Stradone, 3) per pranzo e il Ristorante La Terrazza (Contrada del Collegio, 31) per cena. La struttura dove ho dormito è il Grand Hotel San Marino (Viale Antonio Onofri, 31).

Spero davvero di esserti stata utile per organizzare la tua visita o il tuo weekend a San Marino. Nel caso tu abbia bisogno di ulteriori informazioni contattami pure o lasciami un commento qui sotto, ti risponderò con piacere!

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.