Visit Page
Salta al contenuto

Visitare Bertinoro, il balcone della Romagna

Bertinoro è uno splendido borgo medievale situato sul monte Cesubeo, nelle colline romagnole, a circa 15 chilometri da Forlì.

Data la sua posizione privilegiata, esso è un bellissimo balcone panoramico dal quale ammirare gli spettacolari paesaggi della Romagna che si estendono ai suoi piedi.

Bertinoro panorama

Di seguito ti illustrerò tutto quello che c’è da fare, da visitare e da vedere a Bertinoro. Ti consiglio di arrivare qui in tarda mattinata e di rimanere fino a metà pomeriggio: il borgo è piccolo ma ha bisogno di essere apprezzato con i giusti tempi.

 

COSA VEDERE A BERTINORO: LA PORTA DEL SOCCORSO

La Porta del Soccorso si trova nelle immediate vicinanze della Rocca, luogo dove noi abbiamo lasciato l’auto. Essa prende questo nome per il fatto che, nel 1173, da qui uscirono le truppe bertinoresi per portare aiuto alla città di Ancona assediata dall’arcivescovo Cristiano di Magonza.

Porta del Soccorso Bertinoro

 

COSA VEDERE A BERTINORO: LA STRADA DELLA VENDEMMIA

Dopo aver visitato la Porta del Soccorso, siamo entrati nel Giardino dei Popoli (nei pressi della Rocca) e abbiamo proseguito sul sentiero sterrato in mezzo al bosco fino a Via della Santissima Trinità.

Giardino dei Popoli Bertinoro

Poco più avanti, all’incrocio con Via Vendemini, si trova la Strada della Vendemmia, un sentiero di 100 metri nel quale sono disposte 7 tele dipinte da 7 artisti locali, che rappresentano i momenti più significativi della vita della vigna e del vino.

La Strada della Vendemmia Bertinoro

Bertinoro

Bertinoro

 

COSA VEDERE A BERTINORO: PIAZZA DELLA LIBERTÀ CON PALAZZO ORDELAFFI E LA TORRE DELL’OROLOGIO

Proseguendo su Via Mazzini si arriva alla meravigliosa Piazza della Libertà, il mio posto del cuore a Bertinoro.

Piazza della Libertà Bertinoro

Piazza Libertà Bertinoro

Piazza Libertà Bertinoro

Piazza della Libertà è un incantevole balcone fiorito, un luogo dal quale affacciarsi per rimanere a bocca aperta davanti allo splendore del paesaggio romagnolo. Noi siamo stati fortunatissimi perché la giornata era davvero limpida e abbiamo potuto vedere in lontananza il mare e il grattacielo di Cesenatico, distante 30 chilometri.

Piazza della Libertà Bertinoro

Dalla piazza è possibile vedere la sottostante Enoteca Ca’ de Be, un locale storico con una splendida terrazza, sulla quale è conservata la Campana dell’Albana, il bianco per eccellenza in Romagna. Questo è stato il primo vino bianco in Italia a ricevere il riconoscimento D.O.C.G.

Campana dell'Albana Bertinoro

Sulla piazza si affacciano il Palazzo Ordelaffi, l’attuale sede del Comune di Bertinoro e la Torre dell’Orologio. Noi non siamo riusciti a visitare il Palazzo Municipale (sono visitabili la Sala del Popolo e la Sala dei Quadri) in quanto è aperto la mattina dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 13.30 e il martedì e il giovedì anche nel pomeriggio dalle 14 alle 17, quindi nel weekend è chiuso. La Torre, invece, fu costruita prima del Palazzo Municipale e nel tempo ne fu dimezzata l’altezza.

Piazza Libertà Bertinoro

Palazzo Municipale Bertinoro

Piazza Libertà Bertinoro

A fianco del Palazzo Ordelaffi si trova il Duomo di Bertinoro, ovvero la Cattedrale di Santa Caterina d’Alessandria, ed è visitabile il sabato pomeriggio e la domenica mattina.

 

COSA VEDERE A BERTINORO: LA COLONNA DEGLI ANELLI

La Colonna degli Anelli è il monumento simbolo di Bertinoro. Essa fu costruita per volere di Guido del Duca e Arrigo Mainardi con lo scopo di risolvere le controversie che sorgevano tra le famiglie nobili della città, le quali litigavano tra loro perché desideravano ospitare i viandanti che arrivavano in città.

Colonna degli Anelli Bertinoro

Nella colonna furono quindi collocati 12 anelli, ognuno dei quali rappresentava una famiglia benestante: quando il pellegrino arrivava a Bertinoro legava il suo cavallo ad uno dei cerchi e in automatico sceglieva la casa che lo avrebbe accolto.

Colonna degli Anelli Bertinoro

 

COSA VEDERE A BERTINORO: LA ROCCA CON IL MUSEO INTERRELIGIOSO

Dopo essere passati per Piazza Ermite Novelli, abbiamo proseguito per Via Oberdan e poi per Via Frangipane, fino a tornare alla Rocca. Al suo interno è allestito il Museo Interreligioso, dedicato alle tre grandi religioni monoteiste (Ebraismo, Cristianesimo ed Islam). Ho trovato il museo abbastanza interessante e mi è piaciuta molto la location nel quale è allestito.

Rocca Museo Interreligioso Bertinoro

Il Museo Interreligioso si trova in Via Frangipane, 6 ed è visitabile dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30 e il sabato e  la domenica dalle 16 alle 20 (biglietto intero 8 euro, biglietto ridotto 5 euro, clicca qui per maggiori informazioni), chiuso il lunedì. Non si possono scattare fotografie al suo interno.

 

VISITARE LA PIEVE DI SAN DONATO A POLENTA – FRAZIONE DI BERTINORO

La Pieve di San Donato si trova a Polenta, che dista circa 6 chilometri da Bertinoro. La fama di questa chiesa si deve a Giosuè Carducci, che la celebrò con la poesia La chiesa di Polenta. Inoltre, si narra che Dante Alighieri vi si fermasse a pregare quando era ospite a Ravenna.

Pieve di San Donato Polenta Bertinoro

Pieve di San Donato Polenta Bertinoro

La Pieve di San Donato si trova in Via Polenta, 477 ed è aperta tutti i giorni dalle 9 alle 18 (ingresso gratuito).

Polenta Bertinoro panorama

 

DOVE MANGIARE A BERTINORO: DA NONNA RINA

Se mi leggi da un po’ già saprai che mi piace scovare posticini tipici e non troppo costosi dove gustare le prelibatezze del luogo che sto visitando. I piatti tipici di Bertinoro, da buon borgo romagnolo, sono la pasta fresca fatta con il mattarello dalle “sfogline” e la piadina.

Noi ci siamo fermati in un locale caratteristico in centro, Da Nonna Rina, una gastronomia con ristorante annesso dove vengono vendute piadine di ogni genere, pasta fatta in casa e molto altro.

I prezzi sono molto onesti e la qualità è ottima: noi abbiamo preso una battilarda di antipasti per una persona (abbondante) per 7 euro, due tris (con lasagne, strozzapreti panna e salsiccia e tortelli ricotta e spinaci al ragù) per 8,50 euro ciascuno, acqua, Coca-Cola in lattina e caffè, per un totale di 31 euro. Prendendo una sola tipologia di pasta (anziché il tris) si risparmia qualche euro.

Battilarda antipasti Da Nonna Rina Bertinoro

Tris di primi Da Nonna Rina Bertinoro

Da Nonna Rina Bertinoro

Da Nonna Rina si trova in Piazza Guido del Duca, 11. Il mio consiglio è di prenotare al numero 0543 444181.

 

COME ARRIVARE A BERTINORO, DOVE PARCHEGGIARE ED ALTRE INFORMAZIONI UTILI

  • Se arrivi in auto: i parcheggi a Bertinoro sono gratuiti. L’area di sosta più grande si trova in Largo Cairoli, ma la domenica mattina è occupata dal mercato; in alternativa, noi abbiamo parcheggiato nei pressi della Rocca, in Via del Soccorso. Per avere una panoramica dei parcheggi presenti nel borgo clicca qui.
  • Se arrivi in treno: la stazione ferroviaria più vicina a Bertinoro è quella di Forlimpopoli. Da qui, puoi raggiungere il borgo tramite la Linea 121 della StartRomagna (nei giorni feriali) oppure in taxi.
  • Ti consiglio di consultare il sito www.visitbertinoro.it, in quanto l’ho trovato davvero ben fatto e ricco di spunti interessanti. In particolare, ho adorato la sezione “itinerari”.
  • In diversi punti del borgo sono collocati dei totem illustrativi davvero utili.

Qui sotto ti lascio una mappa con tutti i luoghi di interesse che ho citato in questo post (per vedere la lista clicca sul simbolo in alto a sinistra, per regolare lo zoom clicca + e -). Non ho indicato l’itinerario in quanto alcuni sentieri, essendo in mezzo al bosco, non compaiono.

Ti va di venire con me a Bertinoro? Guarda il video che ho girato durante la mia visita!

Se necessiti di altre informazioni lasciami pure un commento qui sotto!

Commenti

  1. Corrado Corrado

    Informazioni utilissime, descrizione di luoghi concise ma efficaci e chiare. Tutto quello che si vorrebbe conoscere prima di visitare una località. Grazie

    • Buongiorno Corrado,
      grazie di cuore, è davvero gentilissimo!
      Buona giornata
      Nicole

  2. Grazie dell’info. Metto in nota per il prossimo giro in Romagna

    • Grazie mille per il commento, sono contenta di aver dato uno spunto per il prossimo giro in Romagna! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *