Visit Page
Salta al contenuto

Madrid, informazioni e consigli per organizzare un viaggio nella capitale spagnola

Madrid è stata la prima capitale che ho visitato sola con il mio fidanzato, un viaggio organizzato da una me diciottenne cinque anni fa, dopo l’esame di maturità. Nonostante l’età, ero già interessata a musei e monumenti e molto meno alla vita notturna, quindi spero che questa piccola guida possa esserti utile nel caso tu stia programmando un viaggio culturale nella capitale spagnola.

 

COME ARRIVARE A MADRID DALL’ITALIA

Il mezzo più comodo per raggiungere Madrid dall’Italia è l’aereo: la città è servita da un solo aeroporto, l’Adolfo Suàrez Madrid-Barajas, che dista 12 chilometri dal centro. Le compagnie aeree con i prezzi più competitivi sono Ryanair, Easyjet e Blue Air, ma in ogni caso ti consiglio di monitorare i voli tramite SkyScanner selezionando l’aeroporto di partenza che ti è più comodo e poi di prenotare dal sito ufficiale di quella che ti è sembrata più conveniente. Io ho speso 100 euro a persona (con un bagaglio da stiva da 15 kg in due) a/r con Ryanair partendo da Verona Valerio Catullo: ho prenotato dieci giorni prima della partenza, quindi muovendosi in anticipo è possibile risparmiare un po’ sul volo.

Aereo Madrid come arrivare

 

COME RAGGIUNGERE IL CENTRO DI MADRID DALL’AEROPORTO DI MADRID-BARAJAS

Per arrivare dall’aeroporto Madrid-Barajas al centro città il mezzo più comodo è la metro. Con la linea 8 (rosa) si arriva alla fermata Nuevos Ministerios, dalla quale si può prendere la linea 10 (blu) e arrivare in moltissimi punti della capitale. Per la tratta aeroporto-centro potrai utilizzare l’abbonamento turistico zona A senza pagare supplementi (per saperne di più leggi il paragrafo successivo). Ti consiglio di partire con molto anticipo rispetto all’orario del tuo volo di ritorno in quanto l’aeroporto madrileno è veramente immenso e occorre diverso tempo per spostarsi da una parte all’altra.

Un’alternativa è il taxi, che noi abbiamo preso per il viaggio di andata in quanto ci ha tardato l’aereo e siamo arrivati a notte; la tratta aeroporto-hotel ci è costata 30 euro in totale. Io stra consiglio la metro.

 

COME MUOVERSI A MADRID: METRO, TRAM E AUTOBUS

Madrid è dotata di un efficientissimo sistema di trasporto pubblico: 4 linee di tram (metro ligero), 12 linee di metro e 170 di autobus urbano. Io ho utilizzato solo la metro sotterranea per spostarmi perché copre benissimo tutti i luoghi di interesse della città.

Il mio consiglio è quello di acquistare una abono turistico de transporte, ovvero un abbonamento della durata di 1, 2, 3, 5 o 7 giorni (attenzione: vanno a giorni effettivi di calendario e non ad ore, ed è valido fino alle 5 del mattino del giorno successivo a quello di scadenza. Esempio: abono turistico da 2 giorni, se lo oblitero il 13 maggio alle ore 16 varrà fino alle 5 del mattino del 15 maggio in quanto i giorni effettivi di utilizzo sarebbero 13 e 14 maggio e NON fino alle ore 16 del 15 maggio come se fosse un biglietto ad ore).

L’abono turistico esiste in due diverse misure: zona A, che vale in l’area di Madrid Capitale, incluso l’aeroporto, e zona T, che include tutta la Comunidad de Madrid, compreso il viaggio da/per Toledo.  I bambini da 4 a 11 anni hanno diritto ad uno sconto del 50% mentre i minori di 4 anni non pagano. Per maggiori informazioni sulle tariffe clicca qui.

Io sono rimasta 5 giorni effettivi quindi ho acquistato un abono turistico 5 giorni ad un prezzo di 26,80 euro. Se la tua intenzione è quella di non fare gite fuori porta ma di visitare solo le attrazioni in città sarà sufficiente la zona A. Gli abbonamenti possono essere comprati qui:

  • Centro de Turismo Plaza Mayor (Plaza Mayot, 27 ), aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 20.30.
  • Punto Información Turística aeroporto Adolfo Suárez Madrid-Barajas, aperto dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 20.30 e la domenica dalle 8.30 alle 16.30.

Il biglietto singolo per il trasporto costa da 1,50 euro a 2 euro in base al numero di fermate/stazioni che devi fare per arrivare a destinazione. Da/per l’aeroporto, senza Abono turistico, c’è un supplemento di 6 euro a/r sul biglietto ordinario. Per maggiori informazioni clicca qui.

Metro Madrid

Se sei interessato ad avere una mappa della metro clicca qui, mentre per avere una mappa degli autobus clicca qui.

 

RISPARMIARE SU MUSEI E ATTRAZIONI: MADRID CARD

Sebbene Madrid sia una città relativamente economica rispetto ad altre capitali europee, i musei sono abbastanza cari. Come detto in precedenza io sono rimasta a Madrid per 5 giorni ma ho acquistato una Madrid Card da 48 ore (per 60 euro) perché ho approfittato degli orari in cui l’ingresso era gratuito per visitare il Centro de Arte Reina Sofia e il Museo del Prado. La comodità della carta è il fatto che si salta la fila nelle attrazioni con i maggiori flussi turistici.

La Madrid Card esiste da 24, 48, 72 e 120 ore (questa carta, al contrario dell’Abono turistico, va ad ore effettive di utilizzo e non a giorni, quindi se ad esempio quella da 48 ore la attivo alle 16 del 13 maggio sarà valida fino alle 16 del 15 maggio). Per avere maggiori informazioni sulle tariffe clicca qui.

La Madrid Card può essere acquistata nei seguenti luoghi:

  • Centro de Turismo di Madrid Plaza Mayor (Plaza Mayor, 27. Aperto tutti i giorni dalle 09:30 alle 20:30)
  • Aeroporto Adolfo Suárez Madrid-Barajas. Terminal 4. Dal lunedì al sabato dalle 08:30 alle 20:30 e la domenica dalle 8.30 alle 16.30.
  • Aeroporto Adolfo Suárez Madrid-Barajas. Terminal 2.Dal lunedì al sabato dalle 07:30 alle 20:00 e la domenica dalle 8.30 alle 16.30.
  • Stazione di Atocha. Tutti i giorni (ad esclusione di 24, 25, 31 dicembre e 1 e 6 gennaio) dalle 08:30 alle 13:30 e dalle 14:30 alle 16:30.
  • Calle Mayor, 42. Dal lunedì al sabato dalle 09.00 a 20.oo. Domenica e festivi dalle 9.00 alle 19.00.
  • Online sul sito NeoTurismo.

Io l’ho prenotata online sul sito NeoTurismo e poi l’ho ritirata all’ufficio informazioni di Plaza Mayor: insieme alla carta ti verrà fornita una guida con testo anche in italiano dove vengono descritte tutte le attrazioni, i ristoranti e i negozi dove si ha diritto ad agevolazioni e sconti.

Le uniche cose che ho pagato a parte, non avendo acquistato una tessera che mi coprisse tutta la durata del soggiorno, sono stati il Teleferico, che ho pagato 5,90 a/r, e il Real Jardin Botanico che ho pagato 2 euro (biglietto ridotto da studente). Inoltre ho comprato un abbonamento giornaliero per il bus turistico a due piani, che ho utilizzato l’ultima sera, ad euro 19. Per le attrazioni ho speso in totale 86,90 euro.

Qualche altra dritta per risparmiare:

  • Puoi visitare il Museo del Prado gratuitamente dal lunedì al sabato dalle 18 alle 20 e la domenica dalle 17 alle 19.
  • Puoi visitare il Centro de Arte Reina Sofia (dove si trova Guernica di Picasso) gratuitamente il lunedì dalle 19 alle 21, dal mercoledì al sabato dalle 19 alle 21 e la domenica dalle 13.30 alle 19.

Aggiornamento 2017: purtroppo da febbraio la Madrid Card non è più disponibile. 

 

DOVE DORMIRE A MADRID: HOTEL EL COLOSO

L’Hotel El Coloso è un hotel a 4 stelle che abbiamo scelto principalmente per la posizione e l’ottimo prezzo: si trova in una traversa di Plaza de España, dove è presente la fermata della metro gialla n° 3 e di quella blu n°10 che abbiamo utilizzato veramente molto ed è a due passi dalla Gran Via. Noi siamo rimasti 5 notti e abbiamo speso in totale 265,50 euro (quindi 132,75 euro a persona) in formula solo pernottamento per avere una stanza enorme dotata di salottino, bagno e camera da letto vera e propria. Avevo prenotato tramite Booking circa una settimana prima di partire. L’hotel è dotato di wi-fi che io non ho provato perché a quel tempo non avevo lo smartphone!

Hotel El Coloso Madrid

Hotel El Coloso Madrid

L’Hotel El Coloso si trova in Calle Leganitos, 13. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

 

DOVE MANGIARE A MADRID

Mi piacerebbe poterti consigliare un sacco di posticini tipici dove mangiare a Madrid ma purtroppo a diciotto anni non avevo ancora la cultura di assaggiare il cibo tradizionale: ci tengo però a suggerirti una catena di negozi dove poter acquistare un ottimo panino molto economico per il pranzo ed un posticino dove ho fatto uno spuntino super spagnolo.

Chocolate y churros alla Chocolatería San Ginés

Per i golosoni come me una merenda con chocolate y churros alla Chocolatería San Ginés è un vero must durante un viaggio a Madrid. Il churro è un dolce tipico della Spagna a base di pastella fritta e zucchero che va inzuppato in una tazza di cioccolata calda. Una tazza di chocolate con churros costa 4 euro.

Chocolate y churros Chocolatería San Ginés Madrid

La Chocolatería San Ginés si trova in Pasazino San Ginés, 5. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

 

Museo del Jamon

Il Museo del Jamon è una catena di paninoteche nel quale è possibile acquistare panini e bibite a prezzi davvero bassi, da prendere e gustare su una panchina (puoi anche mangiare lì, ma i prezzi si alzano). La specialità è il jamon, ovvero il prosciutto crudo iberico, che vedrai anche appeso al soffitto dei negozi. Noi abbiamo preso due panini con jamon e due bibite in lattina per 4 euro in totale (un euro al pezzo): più economico di così!

Museo del Jamon Madrid

Il Museo dell Jamon si trova un po’ ovunque nei luoghi più turistici della città. Io sono stata in quello di Calle Mayor, 8. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

 

Mercado de San Miguel

Non ho mangiato al Mercado de San Miguel però ho avuto l’opportunità di passeggiare tra le sue vetrine colme di prodotti locali e di assaporare i profumi provenienti dagli stand gastronomici. Mi sono pentita di non aver assaggiato niente, è davvero un posto speciale, il primo dove mi fermerei per un pasto se mai dovessi tornare a Madrid. Ti consiglio assolutamente di farci un salto, anche solo per curiosare tra le sue mille prelibatezze.

Mercado de San Miguel Madrid

Il Mercado de San Miguel si trova in Plaza de San Miguel. Per maggiori informazioni sugli orari di apertura visita il sito ufficiale.

 

QUALCHE ALTRA INFORMAZIONE PRATICA

  • La moneta in vigore in Spagna è l’euro;
  • Per i cittadini italiani il solo documento necessario per recarsi a Madrid è la carta di identità valida per l’espatrio (non è necessario il passaporto);
  • Per l’assistenza sanitaria pubblica, essendo parte dell’UE, basta portare la propria Tessera Sanitaria;
  • Le spine elettriche utilizzate sono quelle di tipo C (europee) a due contatti (come quelle che abbiamo nel caricatore dello smartphone) e quindi quelle a tre contatti non funzionano;
  • Ho notato che gli orari sono spostati avanti di circa due ore rispetto all’Italia: si fa colazione alle 10, si pranza alle 14 e si cena alle 22; di certo non avrai bisogno di alzarti presto dato che prima delle 10 è praticamente tutto chiuso.
  • Ti sconsiglio di visitare la città tra luglio e agosto (come ho fatto io) perché il caldo era veramente insopportabile e talvolta si faticava a camminare sotto il sole.

 

In sintesi, quanto costa un viaggio culturale a Madrid? I prezzi sono per persona (viaggiando in due).

  • Volo a/r da Verona Valerio Catullo a Madrid-Barajas (con mezzo bagaglio da 15 kg): 100 euro
  • Hotel 4 stelle per 5 notti: 132,75 euro
  • Madrid Card 48 ore, Abono turistico 5 giorni e altre attrazioni non comprese: 86,90 euro
  • 5 colazioni (due da Café e Té, due da Rodilla, una in un bar vicino a Plaza de Toros): 15 euro
  • 4 pranzi (uno a El palacete de Rosales, uno a base di paella vicino al mercato El Rastro, uno da Rodilla e uno al Museo del Jamon): 26 euro
  • 1 merenda alla Chocolatería San Ginés: 4 euro
  • 4 cene (due al Mc Donalds, una in una pizzeria al taglio vicino al Mercado de San Miguel, una all’Hard Rock Café): 35,50 euro.

La spesa totale del mio viaggio a Madrid è stata di 400 euro a persona.

Spero di esserti stata utile, se hai altre domande lasciami pure un commentino qui sotto!

 

 

 

 

Commenti

  1. federica federica

    Ciao, sono Federica e volevo complimentarmi con te per l’articolo per l’articolo. Penso che mi sarà utile ma ti volevo chiedere alcune cose visto che andrò a Madrid dal 18 al 20 di dicembre. Noi alloggeremo in un hotel al centro ad un prezzo abbastanza conveniente per le due notti.
    Ecco quello cheVolevo chiederti :
    1)ho letto che si possono visitare i musei in alcune fasce orarie gratuitamente. è vero?
    2) vogliamo visitare lo stadio. conviene acquistare i biglietti on line da casa?
    3) ci consigli di acquistare il biglietto valevole per 3 gg.? questo biglietto di da’ la possibilità di utilizzarlo anche da e per l’aeroporto senza aggiungere il supplemento?
    (ho visto che per tre gg. costa euro 18,30).
    ti ringrazio anticipatamente se vorrai gentilmente rispondermi.
    ciao
    Federica

    • Ciao Federica, grazie di cuore. Madrid è una bellissima città, sono certa che vi piacerà molto! Passando alle tue domande:

      1) Sì, puoi visitare i musei gratuitamente in alcune fasce orarie.
      – Puoi visitare il Museo del Prado gratuitamente dal lunedì al sabato dalle 18 alle 20 e la domenica dalle 17 alle 19.
      – Puoi visitare il Centro de Arte Reina Sofia (dove si trova Guernica di Picasso) gratuitamente il lunedì dalle 19 alle 21, dal mercoledì al sabato dalle 19 alle 21 e la domenica dalle 13.30 alle 19.
      – Puoi visitare il Museo Thyssen-Bornemisza gratuitamente il lunedì dalle 12 alle 16.

      2) Per quanto riguarda lo Stadio, dato che i biglietti hanno lo stesso identico prezzo online e alla cassa, secondo me conviene acquistarli già da casa (quando ci sono stata io c’era la fila alla cassa).

      3) L’abbonamento trasporti è molto comodo e acquistando la zona A da 18,30 euro è compreso anche l’aeroporto senza dover pagare alcun supplemento. Io vi consiglio di farlo, in particolar modo se prevedete di fare qualche spostamento in metro.

      Spero di esserti stata utile, se hai bisogno di altre informazioni scrivimi pure 🙂
      Buon viaggio
      Nicole

  2. francesco francesco

    bravissima

  3. tommaso fragnelli tommaso fragnelli

    grazie a chi spensierata dedica il suo per il “prossimo”. Io ho fatto i biglietti per madrid
    (18/23 settembre 17) spendero’ di piu nonostante ryanair,da bari 2+2 aerei,ma sono molto ghiotto di questi commenti che ti fanno arrivare preparato ,grazie.

    • Ciao Tommaso,
      grazie davvero di cuore per il commento, mi ha fatto molto piacere. Aiutare gli altri nell’organizzazione dei propri viaggi raccontando la mia esperienza è la mia più grande passione, quindi sono contenta che il mio articolo sia stato apprezzato.
      Buon viaggio a Madrid per settembre!
      Nicole

  4. Carola Carola

    Grazie mille, consigli veloci e utilissimi, siamo già qui con mia figlia, anche lei ha appena finito la maturità e ha scelto lei la meta…… speriamo di non scioglierci “cuando calienta el sol” !! Grazie ancora e buoni prossimi viaggi! Carola

    • Buongiorno Carola,
      grazie mille per il commento. Vi auguro un buon proseguimento del vostro viaggio a Madrid e sono davvero contenta che l’articolo vi sia stato utile!
      Buona giornata
      Nicole

  5. Articolo molto interessante sull’organizzazione del viaggio. Io andro’ a Madrid nel periodo del prossimo aprile. Ritieni che sia un buon periodo per andare a fare turismo a Madrid?

    • Ciao Biagio,
      grazie per il commento. Aprile è un mese perfetto per andare a Madrid, ottima scelta!
      Nicole

  6. Monica Monica

    Ciao, io e il mio compagno stavamo pensando di andare a visitare Madrid dal 4 al 9 giugno. Per l’hotel stavamo pensando al palma-61 ed eravamo indecisi se prendere l’abono turistico di 5 giorni o l’abbonamento di 10 corse??calcolando che l’attrazione più distante è lo stadio del bernabeu.
    La madrid card ho visto che non la fanno più.
    Aspetto tua risposta e ti ringrazio anticipatamente

    Monica

    • Ciao Monica,
      grazie per il commento.
      Esatto, la Madrid Card non esiste più, ad ogni modo potete cercare di sfruttare gli orari in cui si può entrare gratuitamente nei musei per risparmiare qualcosa.
      Per quanto riguarda l’Abono Turistico dipende da quanto volete utilizzare la metro: Madrid è una città con un centro abbastanza esteso e io l’ho utilizzata più volte al giorno per raggiungere attrazioni distanti tra loro.
      Per valutare la convenienza vi consiglio di pensare già da ora agli itinerari da fare giorno per giorno perché rimanendo in città 6 giorni con il 10 corse avreste poco più di una corsa al giorno. Con il 10 corse (che se non sbaglio costa 12,20 euro) c’è da pagare il supplemento di 6 euro a/r per l’aeroporto che nell’abono turistico è compreso, oltre al supplemento di 2,50 euro per la Tarjeta Multi dove caricare le corse.
      L’unico problema è che non esiste l’abono turistico da 6 giorni, ma solo da 5 o da 7.
      In sintesi provate a valutare quanti viaggi in metro prevedete di fare: eventualmente potreste anche vedere le attrazioni lontane nei primi giorni acquistando l’abbonamento per un paio di giorni e poi vedere a piedi le attrazioni più vicine nei giorni seguenti, in modo da non pagare inutilmente l’abbonamento per tutta la durata del soggiorno.
      Spero di esserti stata utile, rimango a disposizione 🙂
      Buon viaggio a Madrid e buona giornata
      Nicole

  7. Rossella Rossella

    Ciao e complimenti per il tuo resoconto di viaggio dettagliato.
    Ho due domande:
    – le informazioni che hai fornito sugli spostamenti e le attrazioni sai se sono ancora attuali?
    – arriverò in serata tardi di sabato 11 agosto e ripartirò il 16. Quale soluzione di spostamento in città e a/r aeroporto mi suggerisci?
    Grazie

    • Ciao Rossella,
      grazie per avermi lasciato un commento. Per quanto riguarda il tragitto aeroporto-centro io consiglio la metro, secondo me è il mezzo migliore. Se arrivi troppo tardi e non riesci a prendere la metro c’è il taxi ma è abbastanza costoso (io ho pagato 30 euro 7 anni fa).
      Per quanto riguarda le attrazioni gli orari degli ingressi gratuiti sono corretti e la Madrid Card non esiste più. Le informazioni sui trasporti dovrebbero essere ancora attuali, in ogni caso ho inserito i link per verificare le informazioni aggiornate di volta in volta.
      Buona giornata
      Nicole

  8. Luca Luca

    Buongiorno,
    grazie per le preziose info presenti sul sito.
    Volevo chiederti alcuni dettagli sull’ abbonamento turistico di 3 giorni (visto che ho deciso di optare per questa soluzione per il mio prossimo viaggio a Madrid): la tessera ( tarjeta multi, giusto?) va acquistata prima e poi ricaricata alle macchinette in metro oppure quest’ultime emettono già tessera e abbonamento per 3 giorni? Leggevo in alcuni siti inoltre che le tessere sono personali quindi con documento? O solo per altri tipi di abbonamento?…. Grazie mille…

    • Gentile Luca,
      grazie per il commento.
      Premetto che quando sono stata io a Madrid c’erano ancora i vecchi abbonamenti di carta quindi non ho esperienze personali a riguardo; da quello che ho capito leggendo sul web, l’abbonamento turistico viene venduto direttamente all’interno della Tarjeta Multi, che alla scadenza dell’abbonamento può essere riutilizzata per caricare corse singole o 10 corse.
      Non penso occorra il documento per acquistarlo.
      Buona serata
      Nicole

  9. Andrea Andrea

    Ciao, io mi recherò a Madrid solamente domani per una toccata e fuga ho il volo di ritorno alle nove, per che ora dovrei arrivaree in aereoporto e che metro dovrei prendere per arrivare nella zona di partenze ryanair per bergamo.
    Grazie infinite

    • Ciao Andrea,
      grazie per il commento.
      La linea di metro da prendere è la 8 (colore rosa) dalla fermata Nuevos Ministerios alla fermata aeroporto T1-T2-T3, il tempo di percorrenza è di circa 20 minuti.
      L’aeroporto ha 4 terminal ma normalmente le partenze Ryanair sono dal T1 o dal T2, dovrebbe essere indicato sulla carta d’imbarco.
      Io solitamente arrivo in aeroporto un paio d’ore prima perché non so mai quanta fila ci sia ai controlli.
      Buon viaggio
      Nicole

  10. Rosa Rosa

    Ciao, vorrei sapere se i bambini di 4 anni pagano l’ingresso al Museo di Reina Sophia.
    Grazie

    • Ciao Rosa,
      i minori di 18 anni entrano gratuitamente al Museo Reina Sofia.
      Un caro saluto
      Nicole

  11. Complimenti per l’articolo! Tutte informazioni utilissime. Madrid è una città meravigliosa, ho adorato la Chocolateria San Ginés e il museo del Jamon 🙂

    • Ciao Giulia,
      grazie di cuore per il commento, sono davvero felice che tu abbia apprezzato i miei consigli!
      Un caro saluto
      Nicole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *