Visit Page
Salta al contenuto

Scoprire Pistoia in un weekend

Pistoia è una meravigliosa perla toscana, che ho avuto la fortuna di visitare pochi mesi fa grazie alla mia amica pistoiese Elisa, travel blogger di Girandolina; se non fosse stato per lei, probabilmente oggi non sarei qui a scrivere questa piccola guida.

Pistoia è stata recentemente nominata Capitale Italiana della Cultura 2017: sono contentissima di questo titolo perché penso sia pienamente meritato; credo che questa città sia rimasta per troppo tempo nell’ombra a causa di altre località toscane più famose di lei quindi spero che questo possa darle la notorietà che le spetta.

Pistoia è una città accogliente, mi ha fatto sentire subito a casa. Mi ha incantata con i suoi vicoli medievali dove sembra che il tempo si sia fermato,  le sue piccole botteghe autentiche, le sue piazzette costellate di locali ed i suoi affascinanti palazzi.

Io l’ho visitata in un fine settimana, perciò ti elenco cosa fare e cosa vedere a Pistoia avendo a disposizione due giornate; ovviamente, se tu ne hai una soltanto, puoi vedere ugualmente queste attrazioni ma molto più velocemente.

Partiamo dal primo giorno.

IL MERCATO STORICO IN PIAZZA DEL DUOMO A PISTOIA

Se arrivi a Pistoia il sabato mattina, ti consiglio di fare una passeggiata per il mercato che si tiene in Piazza del Duomo e nelle vie adiacenti: è un mercato storico, infatti la sua origine risale al X secolo.

Oggi il mercato è bisettimanale e lo puoi trovare sia il sabato che il mercoledì.

Una particolarità di Piazza del Duomo è il fatto che qui siano riuniti tutti e tre i poteri che regolano la vita cittadina: quello religioso (Cattedrale di San Zeno), quello amministrativo (Comune) e quello giudiziario (Tribunale).

Mercato storico Pistoia

 

VISITARE IL BATTISTERO DI SAN GIOVANNI IN CORTE A PISTOIA

Il Battistero di San Giovanni in Corte è una delle massime espressioni di stile gotico toscano, costruito con marmi bianchi di Siena e Carrara e marmi verdi di Prato.

Battistero di San Giovanni in Corte Pistoia

Il fonte battesimale che si trova all’interno, invece, è stato scolpito da Lanfranco da Como nel 1226.

Battistero di San Giovanni in Corte Pistoia

Il Battistero di San Giovanni in Corte si trova in Piazza Del Duomo ed è visitabile gratuitamente. Per conoscere gli orari di visita clicca qui.

 

VISITARE LA CATTEDRALE DI SAN ZENO A PISTOIA

La Cattedrale di San Zeno, che si trova proprio di fronte al Battistero, è il principale luogo di culto della città; le sue origini risalgono probabilmente al V secolo, anche se la prima documentazione scritta è datata settembre 923. Il Duomo di Pistoia ha subito vari rimaneggiamenti nel corso dei secoli.

Ammirandola dall’esterno si può notare lo stile romanico della facciata; in cima sono poste due statue marmoree che raffigurano San Jacopo, patrono della città e San Zeno, a cui è intitolata la cattedrale.

Cattedrale di San Zeno Pistoia

Entrando si possono osservare tutti i tesori che questo luogo contiene, tra i quali gli splendidi affreschi che ne ornano le volte e le pareti e il meraviglioso Altare argenteo di San Jacopo.

La Cattedrale di San Zeno si trova in Piazza del Duomo ed è visitabile gratuitamente. Per conoscere gli orari di visita clicca qui.

 

VISITARE L’ALTARE ARGENTEO DI SAN JACOPO A PISTOIA

L’Altare argenteo di San Jacopo è un capolavoro di oreficeria sacra medievale e si trova all’interno della Cattedrale di San Zeno. Esso è stato realizzato da illustri artisti toscani dell’epoca, tra i quali figura il giovane Filippo Brunelleschi, tra il 1287 e il 1456.

Ammirandolo si rimane davvero senza parole: io stessa sono rimasta ammaliata dalla bellezza di questo altare, così perfetto in ogni sua parte, capace di raccontare una storia in ogni suo piccolo tassello.

Altare argenteo di San Jacopo Pistoia

L’Altare argenteo di San Jacopo si può visitare negli orari di apertura della Cattedrale di San Zeno acquistando un biglietto a 2 euro presso il Battistero di San Giovanni in Corte.

Da Piazza del Duomo imbocca Via Roma (la strada nella quale fa angolo l’ufficio informazioni turistiche) e svolta a sinistra per Via della Torre; questo è uno dei vicoli più antichi della città e passeggiando sotto i suoi archi si percepisce un’atmosfera unica.

Via della Torre Pistoia

In seguito, gira a sinistra su Via Pacini e poi alla seconda a destra su Via S. Bartolomeo. Proseguendo sempre dritto, troverai davanti ai tuoi occhi la Chiesa di San Bartolomeo in Pantano.

 

VISITARE LA CHIESA DI SAN BARTOLOMEO IN PANTANO A PISTOIA

La Chiesa di San Bartolomeo in Pantano fu eretta nel 726 per volontà del medico longobardo Gaidoaldo; la dicitura “in Pantano” deriva dal fatto che, in origine, il terreno nel quale fu costruita era paludoso, a causa della deviazione di un torrente che passava proprio da quel punto.

La sua facciata esterna è in perfetto stile romanico pistoiese. L’interno, invece, al primo impatto appare bianco e spoglio, mentre addentrandosi nelle navate laterali si possono osservare un bellissimo ciclo di affreschi ed un meraviglioso pulpito realizzato da Guido da Como.

Chiesa di San Bartolomeo in Pantano Pistoia

Una curiosità: San Bartolomeo è il santo protettore dei bimbi e delle bimbe; una delle tradizioni dei pistoiesi è quella di partecipare al rito dell’unzione per ricevere la benedizione il 24 agosto di ogni anno, proprio in questa chiesa.

La Chiesa di San Bartolomeo si trova in Piazza San Bartolomeo, 11 ed è visitabile gratuitamente. Per conoscere gli orari di visita clicca qui.

 

VISITARE LA CHIESA DI SAN PIER MAGGIORE A PISTOIA

La Chiesa di San Pier Maggiore è una delle chiese più antiche di Pistoia. Oggi è sconsacrata ed ospita nei suoi spazi un liceo artistico. La particolarità che la caratterizza sono i segni enigmatici incisi sulla facciata esterna dell’edificio, a sinistra del portone d’ingresso.

Chiesa di San Pier Maggiore Pistoia

La Chiesa di San Pier Maggiore si trova in Piazzetta San Pietro.

L’itinerario che ti ho mostrato fino ad ora è quello che ti consiglio per il primo giorno; di seguito descriverò quelle che ti suggerisco di visitare il secondo giorno.

 

VISITARE LA CHIESA DI SAN GIOVANNI FUORCIVITAS A PISTOIA

La Chiesa di San Giovanni Fuorcivitas è chiamata così perché fu costruita al di fuori della prima cerchia muraria, ovvero oltre l’originario nucleo cittadino pistoiese.

L’esterno della chiesa è in puro stile romanico: una particolarità dell’edificio è il fatto che la porta di ingresso sia collocata sulla facciata laterale, ovvero quella posta sulla via principale, e non su quella frontale.

Chiesa di San Giovanni Fuorcivitas Pistoia

La Chiesa di San Giovanni Fuorcivitas si trova nell’angolo tra Via Francesco Crispi e Via Cavour. Purtroppo io non sono riuscita a vederla all’interno in quanto era chiusa, ma la domenica mattina è aperta per la messa che inizia alle ore 11 (prefestivi ore 18.30 e feriali ore 18).

Prosegui su Via Cavour poi svolta a sinistra su Via Roma e fermati all’ufficio informazioni turistiche per prenotare la tua visita alla Torre Campanaria.

 

SALIRE SULLA TORRE CAMPANARIA DI PISTOIA

La Torre Campanaria della Cattedrale di San Zeno sorge imponente nella splendida Piazza del Duomo. Per salire i suoi 67 metri di altezza occorrono circa 200 scalini: ti assicuro che l’impresa non è particolarmente ardua, in quanto sono presenti diversi piani intermedi sui quali riprendere il fiato e osservare il panorama.

Una volta arrivato in cima, la vista è davvero mozzafiato. Le colline fanno da cornice ad un dipinto fatto di tetti di case e monumenti illuminati dal sole: io non riuscivo a smettere di scattare fotografie.

Panorama dal Campanile Pistoia

La Torre Campanaria si trova in Piazza del Duomo. Per visitarla occorre prenotarsi presso l’ufficio informazioni turistiche nella piazza stessa; per maggiori informazioni, tariffe e orari clicca qui.

Una volta sceso dal Campanile, nella stessa Piazza puoi visitare il Museo dell’Antico Palazzo dei Vescovi.

 

VISITARE IL MUSEO DELL’ANTICO PALAZZO DEI VESCOVI A PISTOIA

Il Museo dell’Antico Palazzo dei Vescovi si trova all’interno dell’omonimo palazzo. Qui è esposta una raccolta di arredi sacri, vesti liturgiche e reliquari. Inoltre, è allestito un percorso archeologico nel sottosuolo dove è possibile vedere le stratificazioni che si sono formate nel tempo in città; in una sala al primo piano si può ammirare un ciclo di dipinti a tempera di Giovanni Boldini.

Museo dell'Antico Palazzo dei Vescovi Pistoia

Il Museo dell’Antico Palazzo dei Vescovi si trova in Piazza del Duomo ed è visitabile solo con la guida; per informazioni sulle tariffe e sugli orari clicca qui.

Terminata la visita al museo, imbocca Via di Stracceria e ti troverai in Piazza della Sala.

 

VISITARE PIAZZA DELLA SALA A PISTOIA

Piazza della Sala è la sede del mercato ortofrutticolo della città che si tiene giornalmente; la sera, quando vengono smontanti i banchi alimentari, essa diviene il ritrovo dei giovani per un aperitivo o un dopocena.

Il simbolo di questa piazza è il Pozzo del Leoncino, che raffigura il felino che tiene la zampa sinistra sullo stemma della città di Pistoia per ricordare il dominio di Firenze, rappresentata dal Marzocco fiorentino, sui pistoiesi.

Pozzo del Leoncino Pistoia

Da Piazza della Sala, prendi Via del Lastrone fino ad arrivare a Via degli Orafi, poi svolta a sinistra su Via del Duca, sempre dritto su Via De Rossi e ancora dritto su Via San Andrea: qui troverai alla tua sinistra la Pieve di Sant’Andrea.

 

VISITARE LA PIEVE DI SANT’ANDREA A PISTOIA

La Pieve di Sant’Andrea deve la sua fama al meraviglioso pulpito di Sant’Andrea che custodisce al suo interno, opera di Giovanni Pisano. Per comprendere la bellezza di questo gioiello bisogna vederlo con i propri occhi: io non mi aspettavo un simile splendore e sono rimasta veramente sorpresa nell’ammirarlo.

Pulpito di Sant'Andrea Pistoia

L’esterno, invece, presenta una facciata in stile romanico tipico pistoiese.

Pieve di Sant'Andrea Pistoia

La Pieve di Sant’Andrea si trova in Via Sant’Andrea, 21 ed è aperta tutti i giorni dalle 8 alle 18. L’ingresso alla chiesa è gratuito, ma occorre inserire una moneta da 1 euro nell’apposita macchinetta se si vuole vedere il pulpito illuminato.

Qui di seguito inserisco una mappa con gli itinerari che ti ho mostrato in questo post e i ristoranti in cui ho mangiato; per regolare lo zoom clicca + e -, per visualizzare i nomi dei luoghi di interesse clicca sul simbolo in alto a sinistra.

DOVE MANGIARE A PISTOIA

Ti propongo tre diversi locali in cui sono stata durante il mio soggiorno a Pistoia e in cui mi sono trovata bene.

MEZZADRIA

Qui ho gustato uno dei panini più buoni della mia vita: questo posticino è l’ideale per un pasto economico e gustoso. Esistono diverse possibilità: acquisto di un panino singolo a 4,50 euro,  del menù Mezzadro (che comprende un panino, una porzione di patatine fritte e una bibita, acqua o birra) a 7,00 euro, del menù Pastorello (che comprende il menù Mezzadro più una tigella farcita) a 10 euro e di tante altre sfiziosità. Si può scegliere tra i panini proposti da loro oppure puoi comporne uno a tuo piacimento optando per gli ingredienti presenti in una lunga lista di carni, verdure, salse e formaggi che ti viene consegnata prima di ordinare.

Mezzadria si trova in Via Adua, 53. Spesa totale per due menù Mezzadro e uno sfizio: 17,50 euro.

TRATTORIA LO STORNO

Se stai cercando una trattoria tipica in centro storico questo locale è quello che fa per te: abbiamo pranzato qui entrambi i giorni della nostra permanenza a Pistoia. Io ci tengo molto ad assaggiare i piatti del luogo quindi il primo giorno ho preso un tagliere misto con affettati e crostini seguito da una zuppa di funghi e pane toscano mentre il secondo giorno ho gustato la famosa Ribollita.

Trattoria Lo Storno Pistoia

Trattoria Lo Storno Pistoia

Lo Storno PIstoia

La Trattoria Lo Storno si trova in Via del Lastrone, 8. Spesa totale per un antipasto, due primi e acqua: 32,80 euro.

RISTORANTE IL CARBONILE

Ti consiglio questo luogo per una serata speciale, in quanto è davvero eccezionale: non ricordo di aver mai gustato della carne così buona e tenera. Il prezzo all’apparenza può sembrare un po’ elevato ma ti assicuro che è giustificato dall’altissima qualità delle materie prime che vengono utilizzate.

Il Carbonile Pistoia

Il Carbonile Pistoia

Il Carbonile Pistoia

Il Ristorante Il Carbonile si trova in Piazza del Carmine, 6/B. Spesa totale per due secondi, due dolci e acqua: 70 euro. Se sei interessato a consultare il menù, lo trovi sul sito ufficiale.

 

DOVE DORMIRE VICINO A PISTOIA: ART HOTEL MILANO A PRATO

Io ho soggiornato all’Art Hotel Milano a Prato grazie ad un cofanetto Emozione3 che mi hanno accettato senza problemi. L’albergo si trova nelle vicinanze della stazione ferroviaria quindi è molto comodo per chi si sposta in treno; inoltre, sono presenti dei posti auto proprio davanti alla struttura per chi si muove con questo mezzo.

Le camere sono pulite e funzionali, io mi sono trovata molto bene e mi sento di consigliartelo. La colazione, sia dolce che salata, era molto ricca e varia.

Art Hotel Milano Prato

L’Art Hotel Milano si trova in Via Tiziano, 5 a Prato. Per informazioni su prezzi e disponibilità visita il sito ufficiale.

 

COME ARRIVARE A PISTOIA, DOVE PARCHEGGIARE E ALTRE INFORMAZIONI UTILI

  • Se arrivi in treno: la stazione di Pistoia è molto comoda per raggiungere il centro. Prosegui sempre dritto per Via XX Settembre, in seguito per Via Atto Vannucci e poi per Via Cino fino a raggungere Piazza Gavinana; qui gira a destra su Via Cavour e poi a sinistra su Via Roma. In 10 minuti a piedi ti troverai in Piazza del Duomo (sono circa 800 metri).
  • Se arrivi in auto: il parcheggio più comodo ed economico è quello in Piazza San Lorenzo che ha una tariffa di 1 euro all’ora dalle 8.30 alle 20 ed è gratuito nei giorni festivi. Se invece ti va di camminare un po’ di più, puoi lasciare l’auto nel parcheggio gratuito di Viale Matteotti (ex ospedale del Ceppo).
  • Puoi scaricare una cartina in pdf del centro storico di Pistoia qui.

 

Pistoia è una città che merita davvero di essere visitata, ancora poco turistica e nella quale si respira un’atmosfera autentica. Che aspetti a farci un salto?

 

 

 

 

Commenti

    • Concordo, anche a me è piaciuta tantissimo, e grazie mille per essere passati!

  1. marioi marioi

    un buon servizio giornalistico improntato al solo centro storico…..
    Peccato non si parli della nuova splendida biblioteca San Giorgio ( sorta dentro un capannone della vecchia fabbrica di treni Breda ) che è la più frequentata della Toscana.
    Ulteriore mancanza è il non aver consigliato per l’alloggio se non uno degli alberghi cittadini,ma almeno uno dei numerosi e piacevoli agriturismi nell’immediata periferia.
    Ci sarà,spero ,una prossima volta!!!

    • Prima di tutto La ringrazio per il commento e per aver visitato il mio blog. Come ho scritto nel post l’alloggio è stata una scelta vincolata dal cofanetto Emozione3 che possedevo e che non conteneva nel catalogo strutture ricettive a Pistoia (la più vicina alla città si trovava proprio a Prato ed è quella nella quale ho soggiornato). Nonostante ciò ho dedicato a Pistoia il poco tempo che ho avuto a disposizione in Toscana e proprio per questo ho preferito visitarne solo il centro storico, che ritengo sia meraviglioso. Spero non mancherà l’occasione di tornare a Pistoia e le assicuro che visiterò la Biblioteca di San Giorgio e tutte le altre bellezze che questa volta non sono riuscita a vedere! La ringrazio ancora.
      Nicole

  2. Claudio Claudio

    Da pratese doc ti posso dire che il peggio albergo lo hai trovato il milano e il peggiore
    e molto caro l’unico vantaggio è la stazione ma molto più comoda quella del seraglio e proprio in centro e ci sono i meglio alberghi e ristoranti comprese trattorie molto convenienti.
    Ora parliamo di pistoia la città dove abito da 20 anni il mezzadria locale troppo nuovo e fuori mano caro cibarie insufficenti per il turista,trattoria lo storno la peggiore in tutta la citta di pistoia molto cara cibarie scarse non parliamo del carbonile per carità con 70 euri a persona si va alla casa della bistecca vicino piazza san francesco e vedrai come cambia la musica pensa anno carni piemontesi fino alla chianina e del’ottimo chianti dal gallo nero al putto ecc…….

    • Buongiorno Claudio, la ringrazio molto per il commento e per essere passato. La scelta dell’hotel è stata vincolata dal cofanetto Emozione3 che possedevo; per quanto riguarda i ristoranti, invece, mi sono stati consigliati da amici e mi sono trovata benissimo in tutti e tre… quanto tornerò a Pistoia proverò volentieri il locale da Lei suggerito! Grazie ancora e buona giornata.

  3. Silvana Silvana

    Bravissima!!! Lavoro accattivante, preciso e utile, anche per i link con orari di apertura dei vari monumenti. Grazie davvero: non avrei saputo fare di meglio

    • Ciao Silvana,
      grazie davvero di cuore per il commento!
      Buona giornata
      Nicole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *