Visit Homepage
Skip to content

Visitare Trieste, itinerario a piedi: cosa vedere in un giorno

Trieste è una meravigliosa ed elegante città di confine. È un mix di culture, di stili, di sapori. È un tramonto sul mare da perdere il fiato, è il freddo della Bora che soffia forte, è il calore di una tazza di cioccolata gustata seduti al tavolino di un caffè storico, è il suggestivo Golfo visto dall’alto. Ho avuto la fortuna visitare Trieste lo scorso inverno e mi è piaciuta davvero moltissimo, quindi in questo articolo mi piacerebbe raccontarti tutto quello che c’è da fare e da vedere se hai un giorno a disposizione.

Nei post precedenti riguardanti Trieste ho scritto tutte le informazioni utili e i consigli per visitarla, da come arrivare a come muoversi in città, da dove dormire a come risparmiare sulle attrazioni (se lo hai perso clicca qui per leggerlo) e tutti i posticini tipici per mangiare cucina tradizionale a colazione, merenda, pranzo e cena (se lo vuoi leggere clicca qui).

Sei pronto per l’itinerario a piedi per visitare Trieste in un giorno? Ecco tutto quello che c’è da fare e da vedere nel capoluogo giuliano se hai una sola giornata a disposizione.

Le cose sembrano molte, ma la maggior parte di esse sono da osservare solo dall’esterno; ovviamente, se hai due giorni disponibili, potrai goderti tutto con più calma. Io ho seguito questo itinerario in due mezze giornate (un pomeriggio e una mattina).

Ma ora partiamo.

 

COSA VEDERE A TRIESTE: PIAZZA DELL’UNITÀ D’ITALIA

Piazza dell’Unità d’Italia è una delle piazze più belle che abbia visto in vita mia. È proprio di una bellezza che ti lascia a bocca aperta dallo stupore, di quelle che non sai dove guardare perché tutto ciò che ti circonda è meraviglioso: su tre lati risplendono degli eleganti e candidi palazzi (tra i quali troviamo il Municipio di Trieste, il Palazzo della Giunta Regionale del Friuli Venezia Giulia e la Prefettura) e nel quarto c’è lui, il mare.

Visitare Trieste Piazza Unità d'Italia

Visitare Trieste Piazza Unità d'Italia

Questa è la piazza affacciata sul mare più grande d’Europa e qui si trova il famoso Caffè degli Specchi, locale storico inaugurato nel 1839, ideale per una gustosa colazione o merenda (se vuoi saperne di più, ne ho parlato qui).

Davanti al Municipio si trova la Fontana dei Quattro Continenti, costruita tra il 1751 e il 1754 dallo scultore Giovanni Battista Mazzoleni, che rappresenta la parte di mondo allora conosciuta (Europa, Asia, Africa e America).

Visitare Trieste Piazza Unità d'Italia

Visitare Trieste Piazza Unità d'Italia

Prima di cominciare il tour in città ti consiglio di acquistare la tua FVGCard all’Ufficio Turistico Trieste Infopoint (Via dell’Orologio, 1 – angolo Piazza dell’Unità d’Italia) aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00 (per leggere i vantaggi della card clicca qui).

Se ti interessa fare una piccola deviazione, vai fino al Municipio e gira a sinistra, ti troverai nella bellissima Piazza della Borsa.

Visitare Trieste Borsa

Ora torna in Piazza dell’Unità d’Italia e prosegui sul lungomare verso sinistra, procedendo su Riva del Mandracchio (che poi cambia nome in Riva Nazario Sauro) poi svolta a sinistra su Via San Giorgio e poi a destra su Via Diaz. Troverai alla tua destra il Museo Civico Revoltella.

 

COSA VEDERE A TRIESTE: IL MUSEO CIVICO REVOLTELLA

Il Museo Civico Revoltella è una galleria d’arte moderna fondata nel 1872 per volontà di Pasquale Revoltella, che dopo la sua morte avvenuta nel 1869 lasciò alla città di Trieste l’intero palazzo, con opere e arredamenti compresi. Il Comune negli anni incluse altri due palazzi attigui, Palazzo Brunner e Palazzo Basevi, in modo da poter ampliare il Museo: oggi infatti l’area è di 4.000 metri quadri.

Tra gli autori delle 350 opere esposte ci sono Giovanni Fattori, Giorgio De Chirico, Arnaldo Pomodoro, Francesco Hayez e molti altri.

Al piano terra, primo e secondo piano si trovano le sale arredate del palazzo: degna di nota è la biblioteca, con libri e ricordi di viaggio di Revoltella, sita al pianterreno. Salendo si incontrano le altre camere: la sala da pranzo privata, il salottino, la camera da letto e lo scrittoio. Proseguendo verso l’alto abbiamo la sala da pranzo di rappresentanza, il salotto azzurro, la sala da ballo e il salotto giallo. Sono tutte stanze molto eleganti e suggestive, ti consiglio di visitarle.

Visitare Trieste Museo Revoltella

Visitare Trieste Museo Revoltella

Visitare Trieste Museo Revoltella

Al terzo, quarto, quinto e sesto piano si trova la galleria d’arte vera e propria, che custodisce opere del secondo Ottocento e del Novecento.

Ti consiglio di chiedere ad uno degli addetti di farti accedere alla terrazza posta sul tetto, in quanto la vista è davvero spettacolare.

Visitare Trieste Museo Revoltella

Il Museo Civico Revoltella si trova in Via Diaz, 27. È aperto dal mercoledì al lunedì dalle 10 alle 19 (ultimo ingresso ore 18.15) ed è chiuso il martedì. Le tariffe d’ingresso sono 7 euro intero e 5 euro ridotto, ed è gratuito con la FVG Card. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

Ora torna indietro su Via Diaz, gira a destra su Via San Giorgio, attraversa Piazza Attilio Hortis e imbocca Via di Cavana (che poi diventerà Via San Sebastiano): prosegui sempre dritto, finché troverai alla tua sinistra il Museo Civico d’Arte Orientale.

 

COSA VEDERE A TRIESTE: IL MUSEO CIVICO D’ARTE ORIENTALE

Il Museo Civico di Arte Orientale è un bellissimo viaggio tra i Paesi dell’Est, dove opere, armi, strumenti musicali, abiti e reperti di vario tipo ti trasportano in quella parte di mondo così lontana da noi.

Il Museo è strutturato su quattro piani: al piano terra si parte dal rapporto tra Trieste e l’Oriente, il primo piano è dedicato alla Cina, mentre il secondo e il terzo sono sul Giappone.

Visitare Trieste Museo Arte Orientale

Un quadro che da solo merita la visita è La grande onda di Kanazawa di Katsushika Hokusai.

Visitare Trieste Museo Arte Orientale

Il Museo Civico d’Arte Orientale si trova in Via San Sebastiano, 1 ed è chiuso il lunedì. L’ingresso è gratuito. Per maggiori informazioni sugli orari di apertura visita il sito ufficiale.

Ora gira a desta su Via Punta del Forno, poi svolta a sinistra su Via del Teatro Romano e sali la scalinata che troverai alla tua destra fino in cima: ecco il Santuario di Santa Maria Maggiore.

 

COSA VEDERE A TRIESTE: IL SANTUARIO DI SANTA MARIA MAGGIORE

Il Santuario di Santa Maria Maggiore, unico edificio religioso in stile barocco della città, fu eretto dai Gesuiti tra il 1627 e il 1682.

Visitare Trieste Santuario di Santa Maria Maggiore

Visitare Trieste Santuario di Santa Maria Maggiore

Il Santuario di Santa Maria Maggiore si trova in Via del Collegio, 6 ed è visitabile gratuitamente.

A lato si trova la Basilica di San Silvestro.

 

COSA VEDERE A TRIESTE: LA BASILICA DI SAN SILVESTRO

La Basilica di San Silvestro è la chiesa più antica di Trieste, risalente al XII secolo. La sua facciata, in stile romanico, è molto semplice, mentre il campanile è ornato da bifore.

Visitare Trieste Basilica di San Silvestro

La Basilica di San Silvestro si trova in Piazza San Silvestro.

Ora imbocca la stradina sul retro, Via San Silvestro e poi svolta a sinistra su Via Riccardo, dove si trova l’Arco di Riccardo.

 

COSA VEDERE A TRIESTE: L’ARCO DI RICCARDO

L’Arco di Riccardo fu probabilmente costruito nel 33 a.C. ed era una delle porte della Tergeste Romana (questo era il nome di Trieste durante l’Impero Romano). Non si esclude, però, che esso fosse l’ingresso di un’area sacra, dedicata alla Magna Mater.

Visitare Trieste Arco di Riccardo

Visitare Trieste Arco di Riccardo

Visitare Trieste Arco di Riccardo

L’Arco di Riccardo si trova in Piazza Barbacan.

Ora imbocca Via della Cattedrale (una strada in salita) e prosegui sempre dritto: troverai il Civico Museo di Storia ed Arte con l’Orto Lapidario sulla destra e la Cattedrale di San Giusto in cima.

 

COSA VEDERE A TRIESTE: IL MUSEO CIVICO DI STORIA ED ARTE E L’ORTO LAPIDARIO

Il Museo Civico di Storia ed Arte raccolse in origine dei reperti sulla storia della città, per poi arricchirsi con materiali appartenenti ad altre civiltà donate da privati.

Al piano terra si trovano le collezioni dell’Antica Roma e dell’Antico Egitto, dove sono conservati anche alcuni sarcofagi, di cui uno contenente una mummia. Al primo piano sono esposti i reperti appartenenti a Preistoria e Protostoria locale e c’è una piccola sala con la collezione Maya. Il secondo ed ultimo piano, invece, ha come tema l’Antica Grecia e dintorni.

Visitare Trieste Museo Civico Storia ed Arte

L’annesso Orto Lapidario espone rilievi ed iscrizioni aquileiesi a carattere sacro, onorario o funerario, e il tempesto classico con il Cenotafio di Winckelmann.

Visitare Trieste Orto Lapidario

Nel Giardino del Capitano, all’esterno del museo, sono conservate sculture, lapidi ed iscrizioni con un’importanza storica o artistica, appartenuti ad edifici ora demoliti.

Il Museo Civico di Storia ed Arte si trova in Piazza della Cattedrale, 1 ed è chiuso il lunedì. L’ingresso è gratuito. Per maggiori informazioni sugli orari di apertura visita il sito ufficiale.

 

COSA VEDERE A TRIESTE: LA CATTEDRALE DI SAN GIUSTO

La Cattedrale di San Giusto sorge sulla sommità del colle omonimo, il quale domina la città ed è il principale luogo di culto di Trieste.

Visitare Trieste Cattedrale di San Giusto

L’odierna Cattedrale deriva dall’unione di due edifici religiosi preesistenti, la Chiesa di Santa Maria e la Chiesa di San Giusto (Patrono della città), effettuata tra il 1302 e il 1320.

L’esterno è semplice, decorato da un rosone di pietra carsica, mentre l’interno è meraviglioso e ornato da mosaici sui toni dell’oro.

Visitare Trieste Cattedrale di San Giusto

Visitare Trieste Cattedrale di San Giusto

Visitare Trieste Cattedrale di San Giusto

Il Campanile era più alto ma, a causa di un fulmine che lo colpì, nel 1422 fu ridotto alla misura attuale.

La Cattedrale di San Giusto si trova in Piazza della Cattedrale, 2 ed è aperta dal 6 aprile a settembre dalle 7.30 alle 19.00 e da ottobre al 5 aprile dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 19.30. L’ingresso è gratuito.

Sulla sinistra della Cattedrale si trovano i resti della Basilica Romana e il Parco della Rimembranza.

Visitare Trieste Basilica Romana

Qui si può ammirare anche il Castello di San Giusto.

 

COSA VEDERE A TRIESTE: IL CASTELLO DI SAN GIUSTO

Il Castello di San Giusto è stato costruito per volere dell’imperatore Federico III d’Asburgo nel 1468, il quale aveva il proposito di far innalzare un edificio fortificato affiancato da una torre che potesse ospitare il Capitano Imperiale. Così nacque la Casa del Capitano, dove oggi hanno sede il Museo del Castello e il Lapidario Tergestino. Nei primi anni del XVI secolo, quando la città passò sotto il dominio dei Veneziani, la struttura fu circondata da un’alta muraglia, terminata poi dagli Asburgo.

Visitare Trieste Castello di San Giusto

Visitare Trieste Castello di San Giusto

Visitare Trieste Castello di San Giusto

Visitare Trieste Castello di San Giusto

Visitare Trieste Castello di San Giusto

La parte che ho preferito è sicuramente il camminamento di ronda, una passeggiata panoramica che permette di godere una vista spettacolare sul Golfo di Trieste. Consigliatissimo.

Visitare Trieste Castello di San Giusto

Il Castello di San Giusto si trova in Piazza della Cattedrale, 3 ed è aperto dal martedì’ al venerdì dalle 10 alle 19 d’estate e dalle 10 alle 17 d’inverno (chiuso al lunedì). Le tariffe d’ingresso sono 3 euro interno e 2 euro ridotto, mentre puoi entrare gratuitamente con la FVG Card. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

È giunta l’ora di tornare giù, fino a Via del Teatro Romano.

 

COSA VEDERE A TRIESTE: IL TEATRO ROMANO

Il Teatro Romano di Trieste, costruito tra il  I e il II secolo d.C. per volere dell’Imperatore Traiano, è una struttura veramente suggestiva. Quando fu costruito si trovava in riva al mare, che a quel tempo arrivava fino lì. Le gradinate furono create sfruttando la naturale pendenza del colle.

Visitare Trieste Teatro Romano

Il Teatro Romano si trova in Via del Teatro Romano, è sempre aperto e può essere visitato gratuitamente.

Ora procedi sempre dritto per Via San Spiridione, fino ad arrivare al meraviglioso Borgo Teresiano.

 

COSA VEDERE A TRIESTE: IL BORGO TERESIANO

Il Borgo Teresiano è uno dei miei quartieri preferiti di Trieste. Adoro guardare la Chiesa di Sant’Antonio dal Ponte Rosso e poter ammirare le barchette ormeggiate sulle sponde del Canal Grande.

Visitare Trieste Borgo Teresiano

Visitare Trieste Borgo Teresiano

Visitare Trieste Borgo Teresiano

Il Borgo ha questo nome in quanto fu realizzato dalla figlia dell’Imperatore d’Austria Carlo VI, Maria Teresa.

Qui sorge anche il Tempio Serbio Ortodosso di San Spiridione, che purtroppo non sono mai riuscita a visitare all’interno in quanto l’ho trovato sempre chiuso.

Visitare Trieste Borgo Teresiano

Ora passeggia verso il mare e gira a sinistra nell’ultima strada che vedi, Riva Tre Novembre. Poco più avanti, sulla sinistra, troverai il Caffè Tommaseo, il caffè storico più antico della città (io mi sono fermata per una merenda, se ti interessa avere più informazioni sulla mia esperienza puoi leggere il post relativo).

Sulla destra, invece, troverai il suggestivo Molo Audace.

 

COSA VEDERE A TRIESTE: IL MOLO AUDACE

Il Molo Audace, lungo 246 metri, è una meravigliosa passeggiata sul mare. Una tappa che ti consiglio di fare al tramonto: il sole che pian piano scompare sull’acqua, colorando il cielo come fa un pittore con la sua tela, è uno spettacolo di pura magia che non dovresti proprio perdere, nemmeno se la Bora soffia forte come quando ho visitato io la città.

Visitare Trieste Molo Audace

Da qui si ha anche una fantastica vista su Piazza dell’Unità d’Italia dal mare, una fotografia che vale sempre la pena scattare.

Visitare Trieste Molo Audace

L’itinerario di Trieste a piedi termina qui, ma se hai ancora un po’ di tempo di consiglio di recarti in Piazza Tommaseo (a pochi metri da qui) e di prendere l’autobus numero 10 per visitare la Risiera di San Sabba (per maggiori informazioni sui trasporti pubblici leggi l’articolo in cui ne ho parlato).

 

COSA VEDERE A TRIESTE: LA RISIERA DI SAN SABBA

La Risiera di San Sabba, dichiarato Monumento Nazionale, è stato un lager nazista (unico esempio in Italia) utilizzato per il transito, la detenzione e l’eliminazione di ebrei e prigionieri politici durante la Seconda Guerra Mondiale.

Visitare Trieste Risiera di San Sabba

Visitare Trieste Risiera di San Sabba

L’edificio prende questo nome perché nel 1913 fu costruito come stabilimento per la pilatura del riso.

Trovo che sia estremamente importante visitare i luoghi della Memoria, perché ci aiutano a riflettere e a capire come solo settant’anni fa un diritto inalienabile come la vita veniva calpestato quotidianamente.

Visitare Trieste Risiera di San Sabba

Visitare Trieste Risiera di San Sabba

Non dico che sia facile, soprattutto se si è persone sensibili, però secondo me è una tappa che merita di essere fatta se si è in visita a Trieste. Ti consiglio di acquistare l’audioguida (costo 2 euro) in quanto è un utile supporto per percorrere le varie stanze.

La Risiera di San Sabba si trova in Via Giovanni Palatucci, 5 ed è aperta tutti i giorni dalle 9 alle 19 (ultimo ingresso 18.30). Si può entrare gratuitamente. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

 

Qui sotto ti lascio una mappa con tutti i luoghi che ho citato in questo articolo (compresi i ristoranti dove ho mangiato quando ho seguito questo itinerario, l’affittacamere dove ho soggiornato e l’infopoint dove acquistare la FVG Card): per regolare lo zoom clicca + e -, per visualizzare il nome dei luoghi di interesse clicca sul simbolo in alto a sinistra.

 

INFORMAZIONI UTILI E SUGGERIMENTI PER VISITARE TRIESTE

  • L’itinerario è consigliato per i giorni diversi dal lunedì e martedì, in quanto alcune attrazioni sono chiuse.
  • Se hai bisogno di una mappa di Trieste puoi trovarla qui.
  • La lunghezza dell’itinerario, partendo da Piazza dell’Unità d’Italia e arrivando al Molo Audace, è di circa 3,5 chilometri e ideale per una giornata intera.
  • Io ho visitato anche il Museo Ferroviario di Trieste Campo Marzio, che attualmente (novembre 2017) è chiuso per restauro. Ti consiglio di verificarne l’apertura tramite il sito ufficiale perché è veramente interessante.

 

Ti va di venire a Trieste con me? Ecco i video che ho girato nelle due mezze giornate in cui ho seguito l’itinerario proposto in questo post.

 

Spero di esserti stata utile, se hai bisogno di qualsiasi informazione aggiuntiva non esitare a lasciare un commento qui sotto o a contattarmi!

 

 

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *