Visit Homepage
Skip to content

Visitare Ferrara per la prima volta: itinerario a piedi per la città

Ci ho pensato e ripensato più e più volte, e alla fine ho deciso: voglio cominciare questa nuova avventura raccontandoti di casa mia, del luogo che conosco meglio di ogni altro. Oggi ti porterò nel cuore di Ferrara: in questo elenco c’è tutto quello che non dovresti proprio perderti se visiti questa città per la prima volta.

Ferrara è una città a misura d’uomo, quindi potrai tranquillamente visitarla a piedi: fai attenzione però alle biciclette che sfrecciano in ogni dove, loro hanno sempre la precedenza!

Nel 1995 l’intero centro storico è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dall’Unesco per le sue bellezze rinascimentali giunte fino a noi: non ti resta che venire a scoprirla!

Ecco cosa c’è da fare e da vedere a Ferrara:

IL CASTELLO ESTENSE

Il punto di partenza ideale per una visita a Ferrara è proprio lui, il Castello Estense. Simbolo indiscusso della città, sorge imponente nel centro storico ferrarese: è uno dei rari esempi di castello con fossato adacquato visibile ai nostri giorni in Italia. La sua costruzione inizia nel 1385 e oggi si presenta color mattone, con quattro grandi torri ai lati.  La visita inizia attraversando i ponti levatoi e,  una volta all’interno, si possono visitare le prigioni e le ampie sale affrescate, utilizzate per i giochi e il diletto di corte. In alcune sale all’interno del Castello è allestita la mostra “L’Arte per l’Arte”, dove sono esposti i capolavori di due artisti ferraresi, Giovanni Boldini e Filippo De Pisis.

All’interno del Castello si trova anche l’Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica, dove potrai richiedere il materiale sulla città.

Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale del Castello Estense.

Castello Estense

 

LA CATTEDRALE DI SAN GIORGIO MARTIRE

Noi ferraresi la chiamiamo “Duomo“, in quanto è il principale luogo di culto della città. Costruita in marmo bianco, porta su di sé segni di tutte le epoche storiche che Ferrara ha attraversato nel corso dei secoli, sia sulla facciata che all’interno. Il suo campanile rinascimentale, opera di Leon Battista Alberti, è rimasto incompiuto.

Cattedrale

 

LA PIAZZA MUNICIPALE E LO SCALONE D’ONORE

Passando sotto l’arco posto di fronte alla Cattedrale ci si ritrova in una bella piazzetta dominata dal Palazzo Municipale. Chiamato un tempo Palazzo Ducale, questo edificio è stato la residenza degli Estensi fino alla costruzione del vicino Castello. L’ingresso è ornato dall’imponente Scalone d’Onore, opera dell’architetto Pietro Benvenuto degli Ordini, il quale progettò anche la piazza stessa, oggi costellata di bar e negozietti.

Scalone d'Onore

 

IL MUSEO DELLA CATTEDRALE

Dopo aver visitato la Cattedrale di San Giorgio Martire sei curioso di sapere come doveva essere terminato il campanile? Nel Museo della Cattedrale puoi trovare tutti i progetti che si sono susseguiti nel tempo per completarlo.

Se sei interessato ad avere maggiori informazioni, puoi trovarle qui.

Museo della Cattedrale

 

VIA DELLE VOLTE

Uscendo dal Museo della Cattedrale, gira a sinistra e prosegui per via San Romano. Ad un certo punto troverai, sia alla tua destra che alla tua sinistra, la meravigliosa Via delle Volte, chiamata così per via degli archi e dei passaggi sospesi che la caratterizzano. Questo è uno degli angoli della città in cui sembra che il tempo si sia fermato davvero, dove è ancora possibile respirare un’atmosfera autentica. Essa è lunga circa 2 chilometri, scegli il tratto che preferisci e assaporane il fascino medievale.

Via delle Volte

 

CORSO ERCOLE I D’ESTE

Per raggiungere Corso Ercole I d’Este dovrai tornare al Castello Estense, nel lato di Viale Cavour: attraversando la strada troverai il suo punto di inizio. Considerato uno dei viali più belli d’Europa, conserva la sua anima autentica poiché privo di negozi e attività commerciali. Passeggiando per questo corso potrai ammirare la bellezza dei palazzi che scorrono davanti ai tuoi occhi uno dopo l’altro. Puoi decidere se fermarti al Palazzo dei Diamanti oppure proseguire fino alle Mura medievali.

Corso Ercole I d'Este

 

IL PALAZZO DEI DIAMANTI

Il suo nome deriva dalle circa 8.500 bugne in marmo bianco e rosa a forma di diamante che ne ricoprono le due facciate: è stato progettato dall’architetto Biagio Rossetti per il fratello di Ercole I d’Este, Sigismondo. La leggenda narra che una delle bugne contenga un autentico diamante nascosto da Ercole I, appartenente alla sua corona: solo lui ed il capomastro ne conoscevano l’esatta collocazione. Il Duca, quindi, avrebbe fatto accecare e tagliare la lingua allo sfortunato capomastro, in modo da rendere la posizione del prezioso diamante segreta per sempre.

Il Palazzo dei Diamanti ospita al primo piano la Pinacoteca Nazionale di Ferrara, mentre al piano terra vengono allestite delle esposizioni temporanee d’arte. Per conoscere la mostra in corso visita il sito ufficiale del Palazzo dei Diamanti.

Palazzo dei Diamanti

 

LA ROTONDA FOSCHINI

Si trova nell’angolo opposto al Castello Estense ed è un piccolo cortile ovale da ammirare con il naso all’insù: se hai tempo, ti consiglio di farci tappa alla fine della giornata perché esprime tutto il suo fascino con il calare del sole, altrimenti puoi farci un salto una volta terminata la visita alla fortezza. Parte integrante dell’architettura del Teatro Comunale, un tempo era stata progettata per il transito delle carrozze. Oggi è chiusa al traffico e potete accedervi tramite i due ingressi posti sui lati del teatro stesso: Corso Giovecca e Corso Martiri della Libertà.

Rotonda Foschini

 

Qui sotto ti lascio una mappa che indica l’itinerario che ti ho illustrato in questo post (se vuoi visualizzare i nomi dei luoghi di interesse, clicca sul simbolo in alto a sinistra):

 

CONSIGLI PER ORGANIZZARE LA TUA VISITA E PER RISPARMIARE

  • Scarica e stampa il file in formato pdf  sempre aggiornato con indirizzi, orari e prezzi di tutti i monumenti e i luoghi di interesse visitabili in città (fai attenzione, solitamente il lunedì i musei sono chiusi). La numerazione delle attrazioni fa riferimento alla piantina turistica di Ferrara.
  • Richiedi il materiale turistico sulla città gratuitamente e direttamente a casa tua, compilando il modulo qui. Prima di inviare la richiesta, hai la possibilità di sfogliarlo online per capire quali opuscoli siano di tuo gradimento! Alcune tipologie di brochure non sono più disponibili in formato cartaceo ma puoi comunque consultarle in formato elettronico.
  • Valuta l’acquisto della MYFE Ferrara Tourist Card: è una carta turistica nominativa che ti permetterà di risparmiare nel caso tu voglia visitare più di un museo. Ha un costo di 10 euro per 2 giorni, 12 euro per 3 giorni e 18 euro per 6 giorni;  acquistandola, sarai esente dal pagamento della tassa di soggiorno per 1, 2 o 5 notti in base alla formula che hai scelto e avrai diritto a sconti (ad esempio per l’ingresso alla mostra di Palazzo dei Diamanti) e agevolazioni come riportato sul sito ufficiale. Si può acquistare sia nelle biglietterie dei musei (Castello Estense, Museo della Cattedrale, Museo del Risorgimento e della Resistenza, Palazzo Schifanoia e Palazzina Marfisa d’Este) che online. Io solitamente compro sempre la carta turistica della città che sto visitando perché la trovo un incentivo per vedere di più.
  • Controlla se hai diritto a qualche agevolazione per l’entrata ai musei qui.
  • Ah, dimenticavo… se visiti la città nel giorno del tuo compleanno, entrerai gratuitamente in tutti i musei del sistema museale cittadino!

 

DOVE PARCHEGGIARE A FERRARA E COME RAGGIUNGERE IL CENTRO DALLA STAZIONE

Se arrivi in treno: puoi fare una passeggiata di 15/20 minuti fino in centro, percorrendo Viale Cavour, oppure prendere un autobus tra l’1, il 6 e il 9 (il massimo che puoi attendere è 15 minuti nei giorni lavorativi e poco di più in quelli festivi, se sei proprio sfortunato!) e scendere alla fermata Giardini. Il biglietto si può acquistare in stazione per 1,30 euro oppure alle emettitrici a bordo pagando 1,50 euro (attenzione, la macchinetta non dà resto e accetta solo monete).

Se arrivi in auto: l’unico parcheggio gratuito a Ferrara è l’Ex Mof (Via Darsena 140); da qui puoi raggiungere il centro con una passeggiata di 15 minuti. In alternativa, ci sono diversi parcheggi a pagamento: San Guglielmo (si accede da Via Palestro, è il più vicino al Castello ma spesso tutto pieno; costo 1,20 l’ora fino alle 20; 0,60 l’ora fino alle 24; festivi sempre 0,60 l’ora), Centro Storico (Via Darsena 66; 0,80 euro l’ora, 3,20 euro la giornata, festivi gratuito) e Diamanti (Via Arianuova 25; 0,50 euro l’ora e 2 euro la giornata, festivi gratuito). Clicca qui per vedere la disposizione dei parcheggi e qui per avere le tariffe aggiornate.

 

Questi sono i consigli che mi sento di darti se visiti Ferrara per la prima volta; se hai qualche altra curiosità non esitare a lasciare un commento qui sotto o a contattarmi, ne sarei felice!

 

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

 

34 Comments

  1. Maria Chiara Maria Chiara

    Bravissima Nicole, sei la migliore!!

    • Nicole Pasini Nicole Pasini

      Grazie mille Mari, sei sempre gentilissima! Sono contenta che ti sia piaciuto!

    • Nicole Pasini Nicole Pasini

      Grazie mille a voi, vi aspetto a Ferrara!

  2. Danny Danny

    Ti ringrazio per l’articolo.. Molto esaustivo! Ne aspetto altri!!

    • Ciao Danny, grazie a te del commento e per essere passato! Arriveranno sicuramente altri articoli!

  3. Beatrice Beatrice

    Buongiorno Nicole grazie per i tuoi consigli: tutti seguiti e perfetti. Mi permetto di aggiungere qualche informazione che forse potrebbe essere utile anche ad altri.
    Siamo arrivati in moto da Milano via Bologna ed abbiamo parcheggiato a Porta Reno (ci sono gli spazi riservati alle moto) poi facendo a piedi la Via San Romolo (molto caratteristica) siamo arrivati in un attimo in centro. A seconda dell’ora di arrivo va calcolato bene l’itinerario perché col biglietto di ingresso al Castello si può acquistare quello a tariffa ridotta del palazzo dei Diamanti (che però chiude alle 14 tranne il giovedì) e comunque tutti i monumenti/chiese/musei hanno una pausa pranzo abbastanza lunga. Sempre col biglietto del Castello si può usufruire anche dei servizi pubblici nel cortile del Castello che altrimenti costano 50 cent, ma sono molto puliti e spaziosi. Non ci sono fontanelle pubbliche a cui attingere acqua potabile perciò solo acqua in bottiglia in negozio o al bar. Abbiamo pranzato all’Hostaria Savonarola: piacevolissimo mangiare all’aperto all’ombra (con 36 gradi si apprezza!) con la vista sul lato castello. Molto cortesi e disponibili, ambiente spartano ma pulitissimo; tutto ottimo, solo il pasticcio alla ferrarese non ci ha convinto molto perché troppo asciutto, e, almeno per noi, lungo da digerire. Alla gelateria Era Glaciale, sotto a Palazzo Ducale abbiamo gustato un eccellente gelato alla zucca.
    Grazie e …. alla prossima.

  4. Beatrice Beatrice

    Scusa Nicole ho letto male i miei appunti: la Via che da Porta Reno porta al centro città in un attimo è Via SAN ROMANO e non come avevo indicato erroneamente nel mio commento precedente Via San Romolo.

    • Ciao Beatrice, grazie di cuore per il commento. Hai fatto benissimo ad inserire le informazioni che ho omesso nel mio articolo! Ho mangiato anche io molto bene all’Hostaria Savonarola e infatti l’ho inserita nel mio post “Ferrara, 6 ristoranti dove gustare la cucina tipica ferrarese”. Non sono mai stata invece all’Era Glaciale, grazie per avermela segnalata, la proverò. Hai ragione, il Palazzo dei Diamanti chiude alle 14 tutti i giorni tranne il giovedì, però in diversi periodi dell’anno vengono allestite al suo interno delle mostre che ne prolungano l’apertura. Grazie ancora 🙂

  5. Lucilla Lucilla

    Ciao, Una guida molto interessante e molto ben fatta. L’unica cosa per cui chiederei gentilmente un chiarimento è se i possessori di MyFe possono entrare gratis al castello e in altri siti o solo nei loro musei.
    Grazie mille

    • Ciao Lucilla, grazie a te di cuore per essere passata. Con la MyFe card puoi entrare gratuitamente al Castello Estense (viene denominato “Museo del Castello Estense” ma comprende la visita di tutto il castello), lo stesso per gli altri siti convenzionati con la carta. Se hai altre curiosità sono a tua completa disposizione, buona giornata 🙂

  6. Monica Monica

    Ho preso appunti! Il prossimo ottobre, venerdì, sabato e domenica arriviamo! Non vediamo l’ora. Ma cosa consigliate come sistemazione x dormire? In centro e con parcheggio x l’auto? Vi chiedo troppo? ☺

    • Ciao Monica, grazie mille per il commento e per essere passata. Purtroppo non so consigliarti una struttura per dormire in quanto vivendo a Ferrara non ne ho mai provata una personalmente. 🙂

  7. rita rita

    Pensando di fare un giretto a Ferrara un we di ottobre mi sono imbattuta nel tuo blog… beh fantastico trovare informazioni così precise e utili per chi non ci è mai stato! grazie delle informazioni molto utili

  8. rita rita

    Pensando di fare un giretto a Ferrara un we di ottobre mi sono imbattuta nel tuo blog… beh fantastico trovare informazioni così precise e utili per chi non ci è mai stato soprattutto le info su card e musei! grazie

    • Ciao Rita, grazie mille a te. Sono davvero felice che tu abbia trovato le informazioni nel post utili! Buon weekend a Ferrara!

  9. Priscilla Priscilla

    Buonasera Nicole,
    Sono in arrivo a Ferrara per il Wend, per ora sappi che,mi farà molta compagnia visto che sono in solitaria.
    Mi hanno colpito del blog la chiarezza,sintesi,belle immagini..e la passione per la città.

    Ti saprò dire le mie impressioni a breve…

    Ciaooooooo

    • Ciao Priscilla,
      grazie mille, sono contenta che ti sia piaciuto il blog. Aspetto le tue impressioni sulla mia città! Buon weekend 🙂
      Nicole

      • Priscilla Priscilla

        Ciao Nicole ,
        Ho trascorso un wend molto piacevole,camminando tutto il giorno,curiosando tra le stradine affascinanti del centro storico…avendo fatto la MyFe visitando tutto quanto il possibile. Dopo 10 h di camminate, in totale relax e scattando decine di foto,mi sono fatta la cenetta alla trattoria Il Mandolino,dove sono stata servita con simpatia ,gentilezza ed ottimo cibo.
        Consiglio di prenotare il sabato per la cena,in quanto i principali ristoranti della città sono tutti al completo.

        Grazie per i preziosi consigli.

        Saluti a tutti
        Priscilla

  10. Mauro Mauro

    Siamo stati in Ferrara di domenica
    Abbiamo fatto il giro a piedi visitando i luoghi di cultura
    Camminato camminato.
    Buoni i cappellacci alla zucca.
    Gran bella città

    • Ciao Mauro, grazie mille per essere passato! Mi fa molto piacere vi sia piaciuta la mia città e la cucina tipica!

  11. Complimenti, mi piace molto come scrivi e ho trovato il tuo articolo davvero utile e interessante 🙂 Ho preso molti spunti per il breve viaggio che sto organizzando tra Ferrara e Ravenna.

    Grazie mille

    Amanda

    • Ciao Amanda, grazie di cuore! Sono contenta che tu abbia trovato utile questo articolo! Se hai bisogno di altre informazioni su Ferrara o Ravenna che non hai trovato nei vari post contattami pure! 🙂
      Nicole

  12. luciano inglesi luciano inglesi

    Ciao Nicole,
    ho letto con interesse le tue precise descrizioni, con l’associazione Amici della Natura di Triuggio, un borgo vicino a Monza , vorremmo visitare la tua città il primo weekend di maggio 2017 ,
    Mi consiglieresti una guida turistica per offrire valore aggiunto ?
    Quanto tempo dovremmo mettere a disposizione secondo la tua esperienza?
    Grazie
    La visita di Ferrara è inserita in un itinerario che ci porterà a Comacchio , Chioggia ed Este
    Grazie
    Luciano

    • Ciao Luciano,
      io vi consiglio la visita del centro storico con la guida, ne vale la pena perché oltre a mostrare i monumenti vi racconterà anche gli aneddoti sulla famiglia degli Estensi. Io farei questa visita la mattina, poi andrei a pranzo in uno dei ristoranti tipici che ho elencato nel post dedicato (vi consiglio di prenotare con anticipo) e nel pomeriggio visiterei il Castello (c’è la possibilità di visitare anche questo con la guida).
      Ho scritto anche dei post dedicati a Comacchio e a Chioggia, in caso ti possano interessare, con consigli su itinerari da seguire e posticini dove mangiare.
      Per qualsiasi ulteriore informazione o curiosità sono qui.
      Nicole

  13. Giulia Giulia

    Mi appresto a passare uno dei prossimi sabati a Ferrara… questa guida è proprio quello che cercavo! Grazie mille ^_^

    • Ciao Giulia, grazie mille a te per il commento!
      Buona gita a Ferrara e se ti occorrono altre info non esitare a contattarmi!
      Nicole

  14. Franco Franco

    Ciao e grazie per questa ottima guida.
    Saremo a Ferrara da sabato a lunedì prossimo e ne faremo sicuramente tesoro.
    Con l’occasione provo a farti una richiesta: essendo noi una famiglia di cinque con tre bambini di cui uno di sette anni (gli altri più grandi) vorremmo noleggiare le bici per fare il giro attorno alle mura: sai consigliarmi una struttura dai prezzi onesti che sia attrezzata anche con bici per bambini (magari sono tutte così XD).
    Grazie mille
    Franco

    • Buongiorno Franco,
      grazie di cuore per il commento. Purtroppo non so consigliarvi un noleggio bici in particolare in quanto io abitando a Ferrara non ho mai avuto bisogno di utilizzare questo servizio e non ho quindi esperienze dirette a riguardo. Vi lascio il link con l’elenco di tutti i noleggi in città con relative tariffe orarie, in modo da potervi fare un’idea della spesa http://www.ferraraterraeacqua.it/it/come-arrivare/mobilita/noleggi/noleggi-biciclette.
      Buon weekend a Ferrara!
      Nicole

      • Franco Franco

        Grazie mille Nicole, preziosissima 🙂
        Tra due ore si parte!

  15. Elvis Elvis

    Bellissima descrizione. Martedi 25 farò esattamente quello che hai scritto.

    • Buongiorno Elvis,
      grazie di cuore per il commento e buona gita nella mia città!
      Nicole

  16. Sono appena tornato dalla tua città e, devo dire la verità, sono contento di aver seguito l’itinerario che tu stessa hai suggerito.
    ciao!

    • Mi fa molto piacere, grazie mille del commento.
      Buona giornata
      Nicole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *