Visit Homepage
Skip to content

Visitare Bologna, itinerario a piedi: cosa vedere in un giorno

Bologna, capoluogo dell’Emilia Romagna, è una città davvero imperdibile: le sue principali caratteristiche sono i portici (lunghi ben 40 chilometri!) e le torri (una volta erano più di cento, oggi ne possiamo contare 24).

Capitale Europea della Cultura nel 2000 e nominata “Città della Musica” dall’Unesco nel 2006, essa è sede della più antica università del mondo occidentale, l’Alma Mater Studorium.

Cosa fare e cosa vedere a Bologna in un giorno? Ecco l’itinerario che ti propongo per visitare il centro storico a piedi se hai una sola giornata a disposizione (se ne hai due, ancora meglio!); ci sarebbero altre cose da vedere in città, ma servirebbe un po’ di tempo in più.

 

COSA VEDERE A BOLOGNA: VIA DELL’INDIPENDENZA

Via dell’Indipendenza collega la stazione Bologna Centrale con Piazza Maggiore. Essa è la via dello shopping della città, ricca di negozi di abbigliamento e non solo.

 

COSA VEDERE A BOLOGNA: PIAZZA MAGGIORE  E LA FONTANA DEL NETTUNO

Piazza Maggiore, il salotto di Bologna, è il principale luogo di ritrovo dei bolognesi: sulla destra si può ammirare la Fontana del Nettuno, uno dei simboli della città, opera dello scultore Giambologna.

Fontana del Nettuno Bologna

Fontana del Nettuno Bologna

Sulla piazza si affacciano alcuni importanti palazzi storici: Palazzo d’Accursio o Comunale, Palazzo dei Banchi e, al centro, Palazzo del Podestà, costruito nel 1200 per svolgere le funzioni pubbliche.

 

COSA VEDERE A BOLOGNA: GLI SCAVI ARCHEOLOGICI DI SALABORSA

La Biblioteca Salaborsa si trova all’interno di Palazzo d’Accursio, affacciato su Piazza del Nettuno.

Biblioteca Salaborsa Bologna

Essa custodisce, al di sotto della pavimentazione trasparente, alcuni reperti archeologici appartenenti a varie civiltà: edifici pubblici e religiosi, la Basilica civile di Bononia, tre pozzi di acqua di falda e molto altro. La visita è molto interessante, la consiglio.

Scavi archeologici Salaborsa Bologna

Gli scavi archeologici sotto la Piazza coperta di Salaborsa si trovano in Piazza del Nettuno, 3. Possono essere visitati in autonomia il lunedì dalle 15 alle 18.30 e dal martedì al sabato dalle 10 alle 13.30 e dalle 15 alle 18.30; se preferisci partecipare ad una visita guidata, clicca qui per vedere le date disponibili (prenotazione obbligatoria al numero 051 2194400 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13). L’entrata è ad offerta libera. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

 

COSA VEDERE A BOLOGNA: BASILICA DI SAN PETRONIO

La Basilica di San Petronio è la chiesa più importante di Bologna e una delle più grandi del mondo: è lunga 132 metri, larga 60 e alta 51. Merita senza ombra di dubbio una visita all’interno.

Basilica di San Petronio Bologna

La Basilica di San Petronio si trova in Piazza Maggiore ed è aperta tutti i giorni dalle 7.45 alle 14 e dalle 15 alle 18. L’ingresso è gratuito ma per fotografare occorre pagare un ticket di 2 euro. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

 

COSA VEDERE A BOLOGNA: MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO

Ho deciso di visitare il Museo Civico Archeologico perché qui è conservata una delle più ampie collezioni di reperti egizi d’Italia e d’Europa (circa 3500 pezzi). Io sono appassionata di Egitto ed è stato emozionante per me ammirare gli oggetti nelle teche, sognando di mettere piede in una piramide, prima o poi.

Museo Civico Archeologico Bologna sezione egiziana

Museo Civico Archeologico Bologna sezione egiziana

Museo Civico Archeologico Bologna sezione egiziana

Inoltre, sono presenti la collezione  Greca, quella Etrusco-Italica, quella Romana e quella Numismatica. Questo museo è, a mio avviso, davvero ricco ed interessante.

Il Museo Civico Archeologico si trova in Via dell’Archiginnasio, 2 ed è chiuso il lunedì. Gli orari di apertura sono dal martedì al venerdì dalle 9 alle 15 mentre il sabato, la domenica e i festivi dalle 10 alle 18,30. Il prezzo del biglietto intero è di 5 euro, quello del ridotto è di 3 euro: per scoprire se hai diritto all’ingresso ridotto o gratuito clicca qui. L’ingresso è gratuito per tutti la prima domenica di ogni mese.

 

COSA VEDERE A BOLOGNA: PALAZZO DELL’ARCHIGINNASIO E TEATRO ANATOMICO

Il Palazzo dell’Archiginnasio fu costruito tra il 1562 e il 1563 per volere del cardinale Carlo Borromeo, con lo scopo di riunire l’insegnamento universitario in un’unica sede, e dal 1838 ospita la Biblioteca Civica. L’edificio dall’esterno è molto scenografico, in quanto presenta un lungo portico di 30 arcate.

Palazzo dell'Archiginnasio Bologna

Palazzo dell'Archiginnasio Bologna

La sorpresa più grande si ha entrando all’interno del palazzo, dove pareti, soffitti e scaloni sono elegantemente affrescati: non si riesce a smettere di ammirarli.

Palazzo dell'Archiginnasio Bologna

Spettacolare è la Sala dello Stabat Mater, decorata con meravigliosi dipinti sui muri e circondata da librerie colme di volumi.

Palazzo dellArchiginnasio Bologna Sala dello Stabat Mater

Palazzo dellArchiginnasio Bologna Sala dello Stabat Mater

Un altro pezzo forte del Palazzo dell’Archiginnasio è il Teatro Anatomico, progettato nel 1637 e costruito in legno d’abete. Esso veniva utilizzato per le lezioni di anatomia.

Palazzo dell'Archiginnasio Bologna Teatro Anatomico

Il Palazzo dell’Archiginnasio e il Teatro Anatomico si trovano in Piazza Galvani, 1 e sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18, il sabato dalle 10 alle 19 e la domenica dalle 10 alle 14. Il prezzo del biglietto è di 3 euro, per verificare se hai diritto ad entrare gratuitamente visita il sito ufficiale.

Uscendo dal Palazzo dell’Archiginnasio gira a sinistra fino ad arrivare su Via Farini, svolta nuovamente a sinistra e prosegui dritto fino a Via Santo Stefano; gira a sinistra e, poco più avanti, troverai la Basilica di Santo Stefano sulla destra.

 

COSA VEDERE A BOLOGNA: BASILICA DI SANTO STEFANO

La Basilica di Santo Stefano è in realtà un complesso di più edifici, conosciuto anche come Sette Chiese.

Basilica di Santo Stefano Bologna

Le sue origini risalgono al V secolo: il vescovo Petronio voleva realizzare una sorta di ricostruzione dei luoghi sacri di Gerusalemme a Bologna.

Basilica di Santo Stefano Bologna

Degno di nota è il Cortile di Pilato.

Basilica di Santo Stefano Bologna Cortile di Pilato

La Basilica di Santo Stefano si trova in Via Santo Stefano, 24 ed è aperta tutti i giorni dalle 8 alle 19. L’ingresso è ad offerta libera.

Una volta uscito dalla chiesa, prosegui dritto su Via Santo Stefano e ti ritroverai in Piazza di Porta Ravegnana, dove si trovano la Torre Garisenda e la Torre degli Asinelli.

 

COSA VEDERE A BOLOGNA: SALIRE SULLA TORRE DEGLI ASINELLI

La Torre Garisenda e la Torre degli Asinelli sono indiscutibilmente i monumenti simbolo di Bologna.

Torre degli Asinelli e Torre Garisenda Bologna

La Torre Garisenda è alta 47 metri, pende per ben 3,22 e non è visitabile. La Torre degli Asinelli, invece, è alta 97,20 metri e pende per 2 metri circa.

Torre degli Asinelli Bologna

Essa è visitabile: purtroppo l’unica scalinata disponibile è utilizzata sia da chi sale che da chi scende, e questo rende un po’ difficoltoso l’accesso.

Torre degli Asinelli Bologna

Per arrivare in cima occorre salire 498 faticosissimi gradini, ma l’emozione che si prova una volta arrivati lassù è davvero indescrivibile.

Torre degli Asinelli Bologna vista panoramica

Io lo rifarei altre mille volte, le terrazze panoramiche sono il mio punto preferito per ammirare una città.

Torre degli Asinelli Bologna

La Torre degli Asinelli si trova in Piazza di Porta Ravegnana ed è aperta tutti i giorni nei seguenti orari: da aprile a settembre dalle 9 alle 19, ad ottobre dalle 9 alle 18 e da novembre in poi dalle 9 alle 17. Il prezzo del biglietto è di 3 euro per tutti (gratuito disabili+accompagnatore e giornalisti).

Dopo essere sceso dalla Torre, prosegui dritto su Via Rizzoli, gira a destra su Via Oberdan e più avanti a sinistra su Via Marsala: poco dopo, troverai alla tua destra Via Piella.

 

COSA VEDERE A BOLOGNA: LA FINESTRELLA DI VIA PIELLA

A Bologna esiste una finestrella colorata che si affaccia su un luogo magico, il Canale delle Moline, il tratto del Canal Reno che scorre tra le abitazioni: aprendo la sua piccola anta rosso mattone ci si trova davanti uno scorcio da cartolina.

Finestrella di Via Piella Bologna

La Finestrella si trova in Via Piella 5-9.

 

DOVE MANGIARE A BOLOGNA: SFOGLIA RINA

Un lato di Bologna che adoro è la sua cucina: i prodotti tipici della città sono, per me, alcune delle prelibatezze più buone che esistano al mondo. Qualche esempio? Tagliatelle al ragù, gramigna panna e salsiccia, tortellini in brodo, lasagne, tigelle e Mortadella Bologna IGP.

Per il pranzo ho scelto Sfoglia Rina, un laboratorio artigianale e negozio di pasta fresca con annessa una sala dove poter gustare le loro creazioni, a pochi passi dalle Torri. L’ambiente è molto accogliente, io mi sono trovata benissimo e ci tornerei. Noi abbiamo preso un piatto di tigelle con salumi, uno di lasagne alla bolognese e uno di gramigna con la salsiccia, un caffè (lo fanno con la moka!) e l’acqua per un totale di 28,60 euro in due. Ogni piatto ha un costo di 9 euro, il caffè di 1,60 euro e l’acqua ed il coperto non si pagano. Inoltre, con i primi, portano uno stuzzichino (noi avevamo una fetta di torta salata) e una pagnotta. Il rapporto qualità/prezzo è davvero ottimo secondo me.

Sfoglia Rina Bologna antipasto

Sfoglia Rina Bologna lasagne

Sfoglia Rina Bologna gramigna con salsiccia

Sfoglia Rina Bologna caffè

Sfoglia Rina si trova in Via Castiglione, 5/b ed è aperto dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20 e la domenica dalle 9 alle 20. Ti consiglio di prenotare il tuo tavolo allo 051 9911710.

 

COME ARRIVARE A BOLOGNA, DOVE PARCHEGGIARE E ALTRE INFORMAZIONI UTILI

  • Il modo più comodo per arrivare a Bologna, secondo me, è il treno. La stazione centrale è in una posizione comoda per visitare la città, a mio avviso anche a piedi: per arrivare in Piazza Maggiore basta percorrere per intero Via dell’Indipendenza.
  • Se arrivi in auto, clicca qui per avere una panoramica dei parcheggi in città.
  • La lunghezza dell’itinerario (con punto di partenza e di arrivo la stazione ferroviaria Bologna Centrale) è di circa 4,5 chilometri.
  • Per scaricare la mappa turistica della città in pdf, clicca qui.

Di seguito ti lascio una mappa con l’itinerario e tutti i luoghi di interesse che ho citato in questo post (per vedere la lista clicca sul simbolo in alto a sinistra, per regolare lo zoom clicca + e -).

Ti va di venire con me a Bologna? Guarda il vlog che ho girato in città!

 

Se hai bisogno di altre informazioni, non esitare a lasciare un commento qui sotto!

8 Comments

  1. Sono emiliana ma vivo a Milano. E’ con vergogna che confesso di essere stata moltissime volte a Bologna per lavoro e di averla sempre visitata da “fuori” e di sera. Devo rifarmi perchè ne vale davvero la pena (vale un viaggio solo il cibo!)

    • Hai ragione, molto spesso si passa da Bologna però non ci si ferma ad esplorare ciò che ha da offrire. Io stessa devo ammettere di averla visitata due anni fa per la prima volta (e sono emiliana anche io!). Il cibo bolognese vale davvero il viaggio, concordo in pieno!

  2. Michele Michele

    Abbiamo seguito esattamente il tuo giro e le tue indicazioni e ci è piaciuto molto. Grazie x le utili descrizioni.

    • Ciao Michele, grazie mille per il commento. Sono davvero felice che il mio itinerario vi sia stato utile 🙂

  3. Ema Ema

    Ciao Nicole,
    grazie mille per il tuo post! Ieri ho visitato la città assieme ad un gruppo di amici (italiani e polacchi) ed abbiamo utilizzato l’itinerario da te proposto per muoverci in città. Ci è stato molto utile e siamo riusciti a vedere tutto, eccetto la Statua del Dio Nettuno che era completamente coperta, causa lavori di restauro. La sosta da Sfoglia Rina è stata eccezionale e tutti hanno apprezzato la qualità del cibo ed il prezzo dei piatti. Grazie per gli utili consigli.
    Ema

    • Ciao Ema, grazie di cuore per il commento!
      Sono davvero contenta che l’articolo vi sia stato utile e che vi siate trovati bene da Sfoglia Rina!
      Nicole

  4. Cristina Cristina

    Ciao, io vivo a Bologna e oggi ho letto il tuo articolo.
    L’itinerario da te proposto per un giorno è proprio ben strutturato. Hai colto i luoghi più interessanti del centro città bolognese.

    • Ciao Cristina,
      ti ringrazio tanto per il commento, scritto da una persona che vive a Bologna vale davvero oro per me!
      Buona giornata
      Nicole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *