Visit Homepage
Skip to content

Innsbruck, informazioni e consigli per organizzare un viaggio nella capitale del Tirolo

Innsbruck, la capitale del Tirolo, è una bellissima e graziosa città austriaca da visitare in un weekend lungo. Non deve essere necessariamente visitata in inverno: noi ci siamo stati d’estate, a cavallo tra luglio ed agosto, e abbiamo potuto godere di tre bellissime giornate di sole allietate dal fresco clima tipico dei luoghi di montagna.

Il suo nome deriva dall’unione di due parole, Inn e bruck, e significa letteralmente Ponte sull’Inn. Solitamente si tende a visitare la città in una sola giornata, noi le abbiamo dedicato tre giorni e abbiamo potuto sfruttare a pieno tutto quello che essa ha da offrire.

Innsbruck

Di seguito troverai tutti i miei consigli per organizzare al meglio il tuo weekend ad Innsbruck.

 

COME ARRIVARE AD INNSBRUCK DALL’ITALIA

Il mezzo più comodo per raggiungere Innsbruck dall’Italia nord-orientale è il treno: esistono collegamenti diretti da Bologna, Venezia, Verona, Rovereto, Trento, Bolzano, Bressanone e Fortezza con DB-ÖBB Eurocity e da Roma, Orvieto, Chiusi-Chianciano Terme, Arezzo, Firenze, Bologna e Verona con i treni notturni della stessa compagnia.

Treno Obb Verona Innsbruck

Innsbruck dispone di un aeroporto che si trova a circa 3,5 chilometri dal centro della città: esso purtroppo non dispone di collegamenti diretti con l’Italia, ad eccezione di alcuni voli charter estivi per Brindisi, Lamezia Terme e Cagliari.

Un’altra soluzione potrebbe essere quella di raggiungere la città con la propria automobile.

Noi abbiamo optato per il treno: per la tratta Verona Porta Nuova- Innsbruck Hauptbahnhof abbiamo speso 64 euro a persona a/r (29 euro a tratta più 3 euro facoltativi da aggiungere per avere il posto riservato, cosa che io consiglio vivamente) prenotando dal sito delle ferrovie austriache OBB Italia. Il viaggio dura circa 3 ore e 30 minuti.

Treno Obb Verona Innsbruck

 

COME MUOVERSI A INNSBRUCK

Il modo più semplice per muoversi a Innsbruck è, a mio avviso, The Sightseer, un autobus turistico ad un solo piano. Esso collega la stazione con tutte le attrazioni principali della città: il giro completo dura 1 ora e 20 minuti, ma si può salire e scendere alla fermata che si preferisce e poi risalire su uno degli autobus successivi. La frequenza è di circa una corsa all’ora, dalle 9.15 alle 17.15, il biglietto giornaliero costa 14 euro (per informazioni sui biglietti ridotti clicca qui) ed è gratuito con la Innsbruck Card (della quale parlerò nel prossimo paragrafo). Per avere una mappa con l’itinerario, gli orari e maggiori informazioni clicca qui.

I trasporti pubblici tradizionali sono gestiti dalla IVB: noi non li abbiamo mai utilizzati per muoverci in città, in quanto nel centro storico le distanze sono brevi ed è stato sufficiente l’autobus turistico. Per avere una mappa completa con i trasporti pubblici di Innsbruck clicca qui. Per utilizzare questi mezzi si possono acquistare diverse tipologie di biglietto (clicca qui per verificare le tariffe). L’accesso ai trasporti dell’area centrale di Innsbruck (più la linea 6) è gratuito con il biglietto giornaliero da 14 euro di The Sightseer e con la Innsbruck Card.

 

UNA CARTA TURISTICA PER RISPARMIARE: INNSBRUCK CARD

La Innsbruck Card è la tessera turistica della città ed ha un rapporto qualità/prezzo eccezionale. Essa esiste in tre diversi tagli: 24 ore al costo di 39 euro, 48 ore per 48 euro e 72 euro al prezzo di 55 euro. I bambini da 6 a 15 anni hanno diritto ad uno sconto del 50%.

Cosa include la Innsbruck Card? Ecco tutto quello di cui ho usufruito.

  • Ingresso gratuito a tutti i musei;
  • Andata e ritorno con gli impianti di risalita della zona di Innsbruck;
  • Utilizzo del bus The Sightseer per tutta la durata della carta;
  • Utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico IVB (compresi quelli per Hall in Tirol);
  • Ingresso ai Kristallwelten (Mondi di Cristallo Swarovski) e utilizzo dello Shuttle per raggiungerli.

Funivia della Nordkette Innsbruck

Per maggiori informazioni sfoglia la brochure. Innsbruck Card può essere acquistata online o presso i punti vendita.

 

DOVE DORMIRE A INNSBRUCK: HOTEL HILTON INNSBRUCK

Durante la nostra permanenza ad Innsbruck abbiamo soggiornato all’hotel Hilton Innsbruck. Ora starai pensando “Ma quanto spende questa per un hotel?“, invece abbiamo pagato 99 euro a testa per 3 notti con colazione prenotando circa tre mesi prima su Expedia e approfittando dell’offerta “prenota 3 notti e l’ultima è gratuita”. Preciso che ci sono stata in estate, quindi le tariffe sono inferiori rispetto a quelle della stagione invernale.

L’Hilton Innsbruck mi è piaciuto tantissimo, ho dormito in una camera di 30 mq con due letti matrimoniali alla francese e una vista spettacolare sulle vette innevate. Si trova a circa 400 metri dalla stazione centrale e a 100 metri dal centro storico della città, quindi anche come posizione lo promuovo a pieni voti.

Hotel Hilton Innsbruck vista panoramica

L’ho trovato un albergo molto pulito, la colazione era varia ed abbondante, il personale cortese e disponibile: se riesci a trovare una tariffa conveniente, te lo consiglio.

Hotel Hilton Innsbruck

Hotel Hilton Innsbruck

Hotel Hilton Innsbruck

L’Hilton Innsbruck si trova in Salurner Straße, 15. Se arrivi in auto, è disponibile il parcheggio a 15,50 euro al giorno. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

 

DOVE MANGIARE A INNSBRUCK

 

Strudel Café Kröll

Il Kröll è un grazioso localino che si affaccia su una delle vie principali dell città. Lo trovo un’ottima scelta per un pranzo veloce gustando una delle specialità austriache, lo strudel. In questo posticino se ne trovano di ogni tipologia, dolci e salati: noi ne abbiamo preso uno con i funghi (4,90 €), uno prosciutto e formaggio (5,20 €) e uno patate e carne (5,20 €). In totale, con due bottigliette di Coca-Cola abbiamo speso 21,70 euro.

Lo Strudel Café Kröll si trova in Hofgasse, 6. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

 

Café Sacher Innsbruck

Una merenda al Café Sacher è un must per chi visita Innsbruck. La torta Sacher (Sachertorte in tedesco) è un dolce al cioccolato con uno strato centrale di confettura di albicocche; qui viene servita con un ciuffo di panna montata. Il prezzo è un po’ alto, 4,90 euro la fetta, ma ti assicuro che è davvero eccezionale.

Cafè Sacher Innsbruck

Cafè Sacher Innsbruck

Il Café Sacher Innsbruck si trova in Rennweg, 1 ed è aperto dalla domenica al mercoledì dalle 8.30 alle 22.00 mentre il giovedì, sabato e domenica dalle 8.30 alle 24.00. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

 

Elferhaus

L’Elferhaus è un locale dove servono cucina tipica austriaca: con la bella stagione è molto suggestivo accomodarsi in uno dei tavolini all’aperto e gustare la propria cena sotto il Tettuccio d’Oro, il simbolo di Innsbruck. In Austria, purtroppo, ancora non esiste una legge che vieta di fumare all’interno dei locali ed è quindi preferibile sedersi all’esterno per chi come me non gradisce l’odore di fumo mentre mangia. Io ho preso una classica Wiener Schnitzel con patatine fritte mentre il mio fidanzato ha preso un piatto di salsicce e würstel misti con patatine fritte. Il conto totale, con due Coca-Cola, è stato di 24,90 euro. Il menù è disponibile anche in italiano.

Elferhaus Innsbruck

L’Elferhaus si trova in Herzog-Friedrich-Straße, 11 ed è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 02. Per sfogliare il menù (online solo in tedesco) clicca qui.

 

Stiftskeller

Lo Stiftskeller è un posticino tipico molto carino nel centro storico di Innsbruck dove, con il bel tempo, si può mangiare nel grazioso cortile. In Austria, al contrario di come succede solitamente in Italia, ci si siede a tavola con persone che non si conoscono: i tavolini da due sono rari e spesso, come è successo a noi, capita di trovarsi a cenare accanto a degli estranei. Noi abbiamo scelto due piatti a base di würstel: un tris di würstel accompagnato da un Bretzel e un würstel grande con patatine fritte e due Coca-Cola alla spina. In totale abbiamo speso 22,10 euro. Il menù serale è disponibile anche in italiano (anche online).

Stiftskeller Innsbruck

Stiftskeller Innsbruck

Lo Stiftskeller si trova in Stiftsgasse, 1 ed è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 24. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

 

QUALCHE ALTRA INFORMAZIONE PRATICA

  • La moneta in vigore in Austria è l’euro;
  • Per i cittadini italiani il solo documento necessario per recarsi ad Innsbruck è la carta di identità valida per l’espatrio (non è necessario il passaporto);
  • Per l’assistenza sanitaria pubblica, essendo parte dell’UE, basta portare la propria Tessera Sanitaria;
  • Le spine elettriche utilizzate sono quelle di tipo F (tedesche) quindi possono essere lasciati a casa gli adattatori che servono in Italia, e quelle di tipo C (europee, ad esempio quella che troviamo comunemente nel caricatore dello smartphone con due contatti);
  • Puoi richiedere gratuitamente il materiale informativo sulla città di Innsbruck tramite questo link: a me è arrivato direttamente a casa in circa 10 giorni. Se come me desideri visitare anche i dintorni, puoi ordinare gratis il materiale di Hall-Wattens qui;
  • Per quanto riguarda la guida, ho scaricato e stampato il capitolo sul Tirolo della Lonely Planet Austria (al prezzo di 3,90 euro), in quanto non mi sembrava avesse senso comprare l’intero libro;
  • Se vuoi risparmiare un po’ sull’alloggio e non ti interessano le attività sulla neve, ti consiglio di visitare la città in estate, in quanto il clima è davvero piacevole.

 

Quanto costa un weekend lungo ad Innsbruck? I prezzi si intendono per persona (viaggiando in due):

  • Treno a/r da Verona Porta Nuova a Innsbruck Hauptbahnhof: 64 euro
  • Hotel 4 stelle per tre notti con colazione inclusa: 99 euro
  • Innsbruck Card 72 ore (più ingresso alla Münzerturm di Hall in Tirol non incluso nella IC): 60,50 euro
  • 3 cene (una all’Elferhaus, una allo Stiftskeller e una al Café Republica): 33,50 euro
  • 3 pranzi (uno da Mc Donald’s, uno allo Strudel Café Kröll e uno al Mamma Mia): 21,45 euro
  • Una merenda al Cafè Sacher: 4,90 euro

La spesa totale del mio weekend lungo ad Innsbruck è stata di 284 euro a persona.

 

4 Comments

  1. A Innsbruck, e come del resto in tutto il sud Tirolo, riesco a spendere la stessa cifra in dolci… tra sacher. strudel, mele caramellate e sotto Natale lo zelten…

    • Hai ragione, i dolci del Tirolo e del sud Tirolo sono buonissimi! Lo zelten non l’ho mai assaggiato, devo rimediare! 🙂

  2. GRAZIE DI TUTTE LE INFORMAZIONI !
    SEI MITICA

    • Ciao Marina,
      grazie mille di cuore!
      Buona giornata
      Nicole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *